Ferfrigor Air Conditionin on board check yacht

Archivi Tag: Roberto Baghino

Anselmo Cachorro, paragrafi 32 & 33

Anselmo Cachorro 32 33

Poi aprì la finestra per arieggiare la camera. Inzuppò il panno per bene, e dopo averlo strizzato lo stese sulle palpebre di Anselmo Cachorro. Fu in quel momento che decise di non restare al suo posto. Così spinse indietro la sedia, e seduta sul letto con l’angelica testa sul grembo, gli arruffava i capelli in un dondolio di bassa marea. …

Leggi l'articolo »

Corso Europa: un romanzo allegorico attraversa la Storia del Vecchio Continente

Corso Europa

Ah, cara vecchia Europa. Genova ti ha dedicato un Corso lungo quasi quanto i secoli che hai attraversato. Secoli di scoperte rivoluzioni, esili, arte, poesia, musica, filosofia, e naturalmente, romanzi. La storia dell’Europa e la storia del Romanzo, come si sa, sono andate spesso a braccetto. Per questo motivo, nel ViaDicendo su Corso Europa lasciamo spazio ad alcune pagine di …

Leggi l'articolo »

Anselmo Cachorro, paragrafi 30 & 31

Anselmo Cachorro 30 31

Sei troppo goloso, esclamò appena smise di stringerle in leggero ritardo. Disarcionando Cachorro per rivestirsi alla svelta, e uscire di casa come se lui neanche esistesse. Mentre la guardava scomparire e riapparire dalla porta numero sette, con l’aria stizzita di chi ha dimenticato qualcosa. Dicendo dormi pure qui questa stanotte, se non sai dove andare, ma se bussano ti sconsiglio …

Leggi l'articolo »

Piazza Ragazzi del ‘99: la storia si ripete

Piazza Ragazzi del ‘99

Molti erano appena maggiorenni, altri nemmeno, e mentre D’Annunzio li sospingeva a combattere e morire, loro, i Ragazzi del ’99, prima del sangue nella terra versavano linfa nei soldati più “vecchi”. E cioè in quel che rimaneva delle 26 classi precedenti, dato che la Grande Guerra esigeva e pretendeva un riciclo e un rimpinguo continui. Di sangue e di linfa, …

Leggi l'articolo »

Anselmo Cachorro, paragrafi 28 & 29

Anselmo Cachorro 28 29

Perché le ZURETTES vogliono vivere libere, ma sono più possessive di un dio. Lo aveva avvisato Galapagos. Che male c’è? Si disse Anselmo Cachorro dissetando una balia ferita. Che male c’è? Ripeté ignaro di scrivere il titolo e l’incipit del suo bis più acclamato a fine concerti. Non c’è niente di male, rispose la balia convinta di aver perso il …

Leggi l'articolo »

Via Enrico Morselli: due picari voltresi van raccontando di ipnosi, Colonnelli e mosche volanti

Via Enrico Morselli

Lo confesso, che Enrico Morselli fosse uno psichiatra e un antropologo, nonché il fondatore della Rivista di filosofia scientifica, e della Rivista sperimentale di freniatria e medicina legale ancora esistente, non lo sapevo. Che il suo libro Il suicidio. Saggio di statistica morale comparata catturò l’attenzione di Durkheim, nemmeno. Che formulò forti critiche sulla nascente psicoanalisi, tantomeno. Infatti scrisse che …

Leggi l'articolo »

Anselmo Cachorro, paragrafi 26 & 27

Anselmo Cachorro 26 e 27

No, sbuffò Anselmo Cachorro al ragazzo che saltava dal carro bestiame. No, ripeté quando lo invitava a saltare. Mentre la mucca orinava e il capotreno fischiava, obbligando il ragazzo a declinare l’invito e fuggire nei ruffi di GOLAS. Per mettersi in salvo senza arresto né multa. Anche se il capotreno conosceva bene ogni ruffo, essendo cresciuto in quei ghirigori dove …

Leggi l'articolo »

Proibiti i lamenti: racconti brevi e asciutti come scatti fotografici

“Proibiti i lamenti” è una raccolta di racconti brevi che esaspera il disagio di una nuova quotidianità, che deve fare i conti con mascherine, precarietà e incertezza interiore. La prosa è serrata, periodi brevi che vogliono lasciare poco respiro come a voler trasmettere l’ansia che non è palesata con le parole. Ogni racconto di Roberto Baghino ricorda la cadenza delle …

Leggi l'articolo »

Anselmo Cachorro, paragrafi 24 & 25

Anselmo Cachorro 24 e 25

OH PORCO MONDO, pensò appena aprì gli occhi al duplice fischio del capotreno che non aveva mai aspettato nessuno, e che sporgeva un braccio dal treno in partenza. OH PORCO MONDO, disse inciampando nella valigia col gesso al collo. OH PORCO MONDO, bestemmiò mentre arrancava dietro al treno per LAMBO. La capitale della turgida e morbidissima isola che si chiama …

Leggi l'articolo »

Liguria.Today