www.mercomm.it/servizi
Wall of Dolls Happening Pink
Wall of Dolls Happening Pink

Happening Pink Wall of Dolls: in Piazza De Ferrari contro la violenza sulle donne con flash mob, musica, arte, testimonianze

In Piazza De Ferrari l’evento annuale Wall of Dolls contro la violenza sulle donne

Happening Pink Wall of Dolls: è stata una giornata importante quella di ieri, sabato 26 novembre, a Genova in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne.

Wall of Dolls ha rinnovato la sua presenza ed il suo impegno in aiuto delle donne vittime di violenza. 

Una Piazza de Ferrari gremita per il Wall of Dolls Happening Pink, l’appuntamento annuale di  Wall of Dolls Onlus Liguria per dire NO alla violenza contro le donne.

Sulla facciata del Palazzo di Regione Liguria lo striscione “Qui non c’è posto per la violenza.”

A rappresentare Wall of Dolls le fondatrici Jo Squillo, Francesca Carollo e Giusy Versace e per la Liguria la Coordinatrice regionale Barbara Bavastro, la Vice Coordinatrice Avv. Cristina Zunino, la psicologa Chiara Urci.

“Siamo in piena rivoluzione culturale – spiega Barbara Bavastro – e noi dobbiamo proseguire su questa linea senza mai arrenderci.

Anche quest’anno siamo qui, in Piazza De Ferrari, sotto al simbolo del Wall of Dolls.

E siamo qui insieme ai ragazzi per parlare loro attraverso l’arte che è un linguaggio universale: è fondamentale coinvolgere i giovani.”

 

 

Presenti le volontarie Federica Uccheddu, Monica Pisotti, Anna Ion Scotta, Monica Lotti, Tiziana Casavola, Simona Volpe, Alda Motta, Giovanna Vigliolo. 

Si sono alternati momenti di musica, arte, moda e spettacolo e soprattutto testimonianze, interventi di associazioni, scuole, istituzioni ed enti pubblici e privati che da anni operano sul territorio.

Si è iniziato con il consueto Flash Mob in Piazza De Ferrari con la coreografia di Cindy Giuffrida per poi proseguire con gli interventi istituzionali.

 

 

Jo Squillo, ideatrice e fondatrice di Wall of Dolls, trasmette al pubblico la sua consueta energia e il suo impegno costante nel contrastare il fenomeno della violenza sulle donne.

Da anni impegnata in questa battaglia, Jo Squillo ricorda sempre alle donne l’importanza di farsi avanti e di denunciare qualsiasi forma di abuso.

 

Wall of Dolls Happening Pink - Jo Squillo
Wall of Dolls Happening Pink – Jo Squillo

La presenza e l’impegno delle istituzioni

L’Assessore alle Pari Opportunità della Regione Liguria Simona Ferro ha ribadito l’importanza di questi eventi di sensibilizzazione per il contrasto alla violenza.

“E’ stata una settimana importante. Il 25 novembre è la giornata deputata alla lotta contro la violenza sulle donne e noi siamo qui oggi, sabato 26 novembre.

Insieme con Jo Squillo, Barbara Bavastro e tante altre amiche ed amici per dire NO alla violenza sulle donne.

E lo facciamo attraverso il linguaggio universale dell’arte, con la musica e con la moda affinchè questo messaggio possa arrivare alle persone di tutte le età.”

 

 

Il Presidente del Municipio VIII Medio Levante Anna Palmieri era visibilmente soddisfatta per la considerevole affluenza all’appuntamento annuale di Wall of Dolls.

“Gli eventi di sensibilizzazione come questi sono un vero e proprio urlo di aiuto ed un urlo contro la violenza sulle donne.

E’ bello vedere così tante persone in piazza e anche coloro che passano si fermano.

 Si rendono così conto di tutto quello che c’è dietro ad un evento come questo: le istituzioni e le Forze dell’Ordine che accorrono in aiuto di chi ha bisogno.”

 

 

L’Assessore allo Sport del Comune di Genova Alessandra Bianchi ha sottolineato l’importanza del ruolo dello sport nel trasmettere messaggi positivi per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne.

“Lo sport è davvero fondamentale, in giornate come queste, per veicolare messaggi importanti come quello della parità di genere e soprattutto il ruolo della donna all’interno della nostra società.

Lo sport femminile è cresciuto tanto in termini di numeri e di riconoscimenti: basti pensare al calcio e alle giocatrici.

Genova supporta questo cambiamento femminile all’interno dello sport: prova ne è l’arrivo a fine giugno dell’Ocean Race che porta aventi valori importanti come la parità di genere. 

Un ringraziamento particolare va alla Locatelli Pallanuoto Femminile per aver aderito al progetto Wall of Dolls.”

 

 

Si sono poi susseguiti momenti musicali con il Perfect Life Choir, Aax Donnel, Ranzy, Whiteshark, Alla, Rossaluna Duo, i dj set con Loira Linda, Ekaterina e Brigitta Koksis.

La testimonianza di Pasquale Guadagno

Particolarmente toccanti le testimonianze di Maria Antonietta Rositani e Pasquale Guadagno.

“Grazie per questa intervista e grazie a Wall of Dolls che mi ha voluto qui – esordisce Pasquale – rappresento una categoria ad oggi ancora invisibile in Italia agli occhi dello Stato e agli occhi di tutti noi.

Rappresento infatti la categoria degli orfani di femminicidio: mia madre è stata uccisa da mio padre nel 2010.

E per me sono stati anni terribili: le persone e lo Stato non si rendono conto che in questi casi un figlio perde la madre e anche il padre.

Non c’è più una base, manca un sostegno, si rimane soli.”

 

Happening Pink Wall of Dolls 

Evento con il patrocinio di: Regione Liguria, Comune di Genova, patrocinio finanziario del Municipio VII Medio Levante, Consigliera di Parità Supplente, UIL, OPI, Ordine dei Medici di Genova, Ordine degli Architetti di Genova, White Dove, Centro per Non Subire Violenza.

Centro Antiviolenza Mascherona, Cives, BACA, La Carta dei Diritti della Bambina, Prologò Maris Boccadasse APS, Croce Bianca di Genova, Croce Rossa Italiana.

Con il contributo di: Clinica Montallegro, Carla Quaglia, Alliance Medical Laboratorio Albaro, Istituto Moda Burgo, Jolly Profumerie, Profumificio del Castello, Washdog.

Farmacia del Castello, Empire Albaro, Image Studio Academy, Perfect Life Choir, X-Sushi, Endorphine, Maison du Shatush, Farmacia San Pietro, Diskotic Lab, Hotel Colombo, Gemi Catering, Gailli, Genova Locatelli, MGB, Popolare Lloyd’s Farmacia.

WALL OF DOLLS

E’ un’installazione permanente, nata a Milano ideata e voluta da Jo Squillo

Ricreata poi in diverse città d’Italia tra cui Genova dove nasce nel 2016 a ridosso di Piazza De Ferrari per volontà e collaborazione tra Jo Squillo, Wall of Dolls ONLUS, Regione Liguria, Comune di Genova e Ordine degli Infermieri di Genova OPI.

Negli anni questa installazione di forte impatto ha suscitato sempre più interesse e ha visto sempre più figure coinvolte.

Università, istituzioni, associazioni, servizi, studenti, cittadini; tutti uniti dall’obiettivo comune di dire No alla violenza contro le donne.

Gli eventi in piazza hanno uno scopo trasversale: attraverso l’arte, la musica e lo spettacolo si crea sensibilizzazione, si fa rete, si informa sulle prese in carico.

Si parla a tutta la popolazione – soprattutto ai giovani – e si utilizza un linguaggio universale favorendo una presa di coscienza.

A Genova Wall of Dolls è presente presso una sua sede sita in Via Aurora 8R, Boccadasse. 

INFO

Coordinatrice Wall of Dolls Liguria Dott.ssa Barbara Bavastro barbara_bavastro@yahoo.it / 3455402885 

Vice Coordinatrice Wall of Dolls Liguria Avv. Cristina Zunino zunino@zuninopicco.com / 3474355072 

Sportello d’ascolto Liguria: 3756700767

 

Rosella Schiesaro

Ti può interessare anche>Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne: il 37% non dispone di un conto corrente, la violenza economica è un fenomeno diffuso e il lavoro non è per tutte

 

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Rosella Schiesaro

Avatar photo
Nata a Savona, di origini toscane, Rosella Schiesaro ha svolto per più di vent'anni attività di ufficio stampa e relazioni esterne per televisioni, aziende e privati. Cura per Liguria.Today la rubrica Il diario di Tourette dove affronta argomenti di attualità e realizza interviste sotto un personalissimo punto di vista e con uno stile molto diretto e libero. Da sempre appassionata studiosa di Giorgio Caproni, si è laureata con il massimo dei voti con la tesi “Giorgio Caproni: dalla percezione sensoriale del mondo all’estrema solitudine interiore”. In occasione dei centodieci anni dalla nascita del poeta, ci accompagna In viaggio con Giorgio Caproni alla scoperta delle sue poesie più significative attraverso un percorso di lettura assolutamente inedito e coinvolgente.

Lascia un commento

Liguria.Today