Seguici su google news
Festival Le Strade del Suono

Festival Le Strade del Suono, in scena la decima edizione: tra concerti ed eventi speciali

La decima edizione del Festival Le Strade del Suono è in partenza. Dal 24 settembre al 3 dicembre, l’attesissimo evento anima Genova con concerti ed eventi speciali.

 

Grande ritorno del Festival Le Strade del Suono. Fondato 10 anni fa dall’Ensemble Eutopia, l’attesa manifestazione taglia questo traguardo con tre mesi di concerti ed eventi speciali a Genova per siglare un nuovo inizio.

Dal 24 settembre al 3 dicembre andranno in scena programmi all’insegna della sperimentazione e con diversi protagonisti che non hanno mai partecipato alle Strade del Suono. Questo darà agli eventi previsti una grande e vitale eterogeneità, nel solco di un equilibrio tra ricerca della partecipazione sociale e alta qualità artistica.

L’edizione di quest’anno si terrà in diverse sedi quali il Teatro della Tosse, La Claque, il Museo Diocesano, le Ortiche Serre di S. Nicola, Palazzo Ducale, Galleria D’Arte Share Evolution, Chiesa di S. Maria del Prato, Teatro dell’Arca e Sociale di Camogli. Luoghi scelti nell’obiettivo di riscoprire i poli gravitazionali della cultura genovese con musicisti che si sono fatti notare sul panorama nazionale ed internazionale oltre che tramite prime assolute.

L’apertura della manifestazione è prevista con l’evento “E-utopia Late Night Show”, in programma al Teatro della Tosse sabato 24 settembre dalle 18.30. Sarà un evento multiplo e vario che vedrà proprio la prima nazionale di “Love Story” di Francesco Filidei, brano per carta igienica eseguito su un materiale compostabile e biodegradabile. Il concerto finirà con l’esecuzione di “Double Sextet” di Steve Reich, danzato dalla Compagnia Deos di Giovanni Di Cicco.

Domenica 25 settembre dalle ore 17 al Chiostro del Museo Diocesano di Genova, si terrà l’esecuzione, a cura dell’Ensemble Zaum, di “Persephassa” di Iannis Xenakis, imponente costruzione musicale per sei percussionisti che vedrà la sinergia con diverse istituzioni culturali (Festival Aperto di Reggio Emilia, Gog, Fondazione Architetti di Genova) per ricordare a tutto tondo la figura del compositore architetto, appassionato studioso dell’antichità.

A sostenere l’evento Fus, dal Comune di Genova, da Regione Liguria, da Goethe Institut.

Festival Le Strade del Suono: un fitto programma nel segno della musica

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Giornate Europee del Patrimonio in arrivo: aperture straordinarie dei Musei Nazionali di Genova

Il Festival proseguirà su una decina di altri appuntamenti sino al 3 dicembre. Tra questi “Industry”, concerto di Giacomo Merega, in una vera e propria “endurance performance” del basso elettrico.

Un altro progetto importante sarà la “Maratona Kurtag” per esplorare l’approccio al pianoforte secondo la filosofia dei volumi di “Giochi” del grande compositore György Kurtág. Ad accompagnare queste esecuzioni ci saranno i disegni degli allievi della Genoa Comics Academy, che svilupperà in parallelo un lavoro di integrazione visiva a partire dalla musica.

La fantasia dei più piccoli sarà anche centrale nel progetto “Compositori in erba” che l’Ensemble Eutopia porta avanti da diversi anni con i bambini della scuola elementare. Nel Festival spazio anche ai giovani artisti, tra i quali la percussionista Rossana Bribò, che eseguirà “Rebonds” di Xenakis e Stefano Bruno, giovane e pluripremiato violoncellista che si esibirà in un concerto monografico.

Eutopia Ensemble ritornerà in scena con “Europa”, sul finire del Festival sabato 19 novembre al ridotto del Teatro Sociale di Camogli alle ore 19 e poi il 3 dicembre ore 21 al Teatro dell’Arca del Carcere di Marassi, perché anche l’unità reale e profonda del nostro continente è una delle grandi utopie del nostro tempo.

Per approfondire i dettagli sul programma: www.eutopiaensemble.net/e-utopia-2022

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > “RiArtEco”, 18esima edizione al via: la mostra di opere create da rifiuti e scarti inaugura a Genova

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Virginia Grozio

Classe 1990, sono laureata in Informazione, editoria e giornalismo presso l'Università degli Studi di Genova. Dopo il mio percorso di studi ho intrapreso la strada del giornalismo, collaborando con testate cartacee e online. Appassionata di moda e tematiche sociali. Eclettica e piena di idee, da sempre credo nell'importanza di inseguire i propri sogni.

Lascia un commento

Liguria.Today