Seguici su google news
rimborso TARI

Rimborso TARI, possibile richiederlo anche con modulo cartaceo

La burocrazia punta sempre di più verso la digitalizzazione. Ma spesso ci si imbatte nella poca dimestichezza all’uso delle nuove tecnologie da parte di alcune fasce di popolazione un po’ più anziane.

Per agevolare quindi anche chi non è pratico di pc e mobile, il Comune di Genova ha reso possibile chiedere il rimborso della Tari anche tramite modulo cartaceo.

È possibile richiedere il rimborso TARI utilizzando il modulo cartaceo disponibile sul sito di Amiu e restituendolo via posta, mail o consegnato al Protocollo Generale dell’Ente, in alternativa alle procedure telematiche e tramite SPID”. Lo ha dichiarato oggi l’assessore alla mobilità Matteo Campora in risposta all’articolo 54 presentato dal consigliere comunale Filippo Bruzzone (Lista Sansa-Europa Verde-Linea Condivisa).

 Rimborso TARI online e cartaceo

La procedura online di richiesta del rimborso TARI prevede che lo stesso venga richiesto inserendo i dati richiesti nel Fascicolo del Cittadino, accessibile mediante credenziali SPID o CIE per tutti i cittadini residenti o non residenti nel Comune di Genova.

Questa modalità – ha spiegato Campora – è più facile e veloce in quanto tutti i dati sono già precompilati, quindi senza possibilità di errore, ed il cittadino deve solo indicare la modalità con cui preferisce sia erogato il rimborso (mediante accredito su conto corrente o ritiro presso la Civica Tesoreria) ed anche l’inserimento dell’IBAN ha un controllo formale che aiuta il cittadino a non commettere errori”.

Tuttavia, per andare incontro alle esigenze delle persone più anziane, tendenzialmente più a digiuno di nozioni informatiche, “è stata mantenuta la possibilità di utilizzare il modulo cartaceo, disponibile sul sito di Amiu che, debitamente compilato, sottoscritto e corredato di fotocopia del documento di identità del firmatario, deve essere restituito via posta, mail o consegnato al Protocollo Generale dell’Ente”, la precisazione di Campora.

Inoltre, nel caso in cui un cittadino non abbia la possibilità di scaricare il modello di rimborso, lo stesso – previa richiesta anche telefonica – viene inviato dall’ufficio via posta a casa del cittadino.

Pertanto – ha concluso l’assessore Campora – l’inserimento della richiesta di rimborso sul Fascicolo del Cittadino non è l’unica modalità, ma il  rimborso TARI,  può essere richiesto anche con modalità più tradizionali e accessibili a chiunque”.

 

Ti può interessare leggere anche

Giorgia Meloni a Genova per presentare il suo programma elettorale

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di Liguria.Today è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono Liguria.Today, il Vostro quotidiano online sulla Liguria.

Lascia un commento

Liguria.Today