Seguici su google news
Parco della Maggiolina animalisti
Cinghiali al Parco della Maggiolina

I cinghiali della Maggiolina in attesa di conoscere il loro destino

La Spezia e i cinghiali nel Parco della Maggiolina

I cinghiali della Maggiolina: una famiglia in piena regola con due adulti e due cuccioli.

Di cinghiale, però. I quattro esemplari si sono accasati presso il Parco della Maggiolina di La Spezia da ormai tre giorni.

Il parco è stato chiuso e come sempre c’è chi invoca l’abbattimento e chi, animalisti in primis, il loro salvataggio.

Gli animalisti dal canto loro pretendono anche di collaborare con una sorveglianza h24 peraltro già messa in atto.

In questo modo si cercano di scongiurare interventi improvvisi e poco consoni.

In caso, infatti, di interventi non rispettosi degli animali e della loro condizione, potrebbero scattare denunce per ogni tipo di violazione.

Ovviamente la stessa cosa potrebbe a questo punto ripetersi nelle altre aree nazionali dove l’emergenza cinghiali pare essere sempre meno sotto controllo.

 

Cinghiali al Parco della Maggiolina

 

Ricordiamo, però, che anche chi si batte a favore del mantenimento in vita di questa famigliola deve rispettare delle regole.

Una militante ambientalista, ad esempio, ha aperto le cancellate del parco per liberare i cinghiali ed è stata denunciata.

E anche quanti si avvicinano per cibare gli animali rischiano una sanzione poichè vietato dalle normative nazionali.

Il sindaco Pierluigi Peracchini al momento ha respinto l’ipotesi di abbattimento dei cinghiali 

Il sindaco di La Spezia Pierluigi Peracchini respinge al momento l’ipotesi di abbattimento dei quattro cinghiali.

Ha altresì ordinato al Nucleo regionale di vigilanza faunistico-ambientale di rimuovere gli ungulati presenti in città “con i metodi ritenuti di volta in volta più efficaci, escluso l’abbattimento, in relazione alle circostanze, avuto riguardo all’esigenza prioritaria di garantire l’incolumità delle persone, compresa quella degli stessi addetti alle operazioni, nonché l’integrità delle cose”.

In merito ai comportamenti da adottare il sindaco ricorda alla popolazione di non fornire alcun tipo di alimento ai cinghiali e di tenere i terreni sgombri da piante che possano fungere da rifugio.

Si resta quindi in attesa delle prossime decisioni. La sorte della famigliola, alla fine, è in mano, però, alla Regione, cui spetta la competenza di gestione dei selvatici in ambito urbano.

Foto Il Secolo XIX

 

Ti può interessare anche>La petizione per dire NO all’abbattimento degli ospiti della Sfattoria degli ultimi

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Rosella Schiesaro

Nata a Savona, di origini toscane, Rosella Schiesaro ha svolto per più di vent'anni attività di ufficio stampa e relazioni esterne per televisioni, aziende e privati. Cura per Liguria.Today la rubrica Il diario di Tourette dove affronta argomenti di attualità e realizza interviste sotto un personalissimo punto di vista e con uno stile molto diretto e libero. Da sempre appassionata studiosa di Giorgio Caproni, si è laureata con il massimo dei voti con la tesi “Giorgio Caproni: dalla percezione sensoriale del mondo all’estrema solitudine interiore”. In occasione dei centodieci anni dalla nascita del poeta, ci accompagna In viaggio con Giorgio Caproni alla scoperta delle sue poesie più significative attraverso un percorso di lettura assolutamente inedito e coinvolgente.

Lascia un commento

Liguria.Today