Seguici su google news
Container

La Spezia Container Terminal: firma dell’accordo integrativo di II livello

La firma dell’accordo integrativo di II livello tra La Spezia Container Terminal e le rappresentanze sindacali confederali del 30 luglio, elimina alla base ogni possibilità di conflitto.

E in contemporanea con l’intesa Cgil Cisl e Uil non devono porsi il problema di guardare a un indotto, e non solo, ricco di subappalti e ovviamente di forza lavoro non iscritta ad alcuna sigla.

Avendo dato il via libera all’intesa sei mesi prima della scadenza del contratto collettivo – stipulato nel 2016 -, in pratica, il numero uno di Lsct, Thomas Eckelman, può vantarsi di avere agevolato la risoluzione di almeno un paio di grandi problemi: uno sblocco di investimenti per la logistica portuale dedicata per 232 milioni di euro, con la garanzia del presidente dell’Autorità del sistema del Mar Ligure Orientale, Mario Sommariva, per il prolungamento della concessione di utilizzo del Terminal sino al 2067; come, in un momento delicato alla stregua comunque di tanti altri, sostenere i bisogni dei lavoratori del terminal spezzino con “misure economiche e di welfare volte al
miglioramento delle condizioni di lavoro e dello sviluppo professionale”.

Il documento per esempio istituisce un premio di risultato collegato a criteri di produttività della società inserendo un “indicatore di produttività” (teus/ore lavorate). Ma introduce anche un “indicatore di efficienza” innovativo “che risponde alle esigenze di limitare la permanenza dei camion in porto per decongestionare il traffico che ne consegue: il personale operativo del terminal sarà misurato infatti anche in base al truck transit time (tempo medio di ciclo interno al Terminal dei truck)”, hanno reso noto da Lsct. Tutto ciò dovrebbe migliorare l’efficienza del porto, lavorare in maggiore sicurezza e dare una risposta concreta alle problematiche di traffico. “Sono stati previsti premi specifici per il personale degli uffici amministrativi – ha sottolineato da Contship Italia Group, presente in
rappresentanza al momento della firma con Cecilia Eckelmann Battistello – legati al raggiungimento di obbiettivi di performance dedicati. Ed è stata introdotta – è specificato ancora – anche una premialità legata alla diminuzione dell’indice frequenza infortuni sul lavoro. L’accordo contempla anche misure legate all’innalzamento del potere d’acquisto del singolo lavoratore con l’erogazione a tutti i dipendenti di buoni pasto”.

Sul punto delle condizioni dei lavoratori, il direttore risorse umane della stessa società, Luca Trevisan, ha parlato di un’intesa quindi che va ad accrescere in maniera significativa la qualità delle condizioni di lavoro dei dipendenti di La Spezia Container Terminal,
armonizzando le esigenze del singolo con quelle aziendali e condividendo, con tutte le rappresentanze sindacali aziendali e le relative segreterie territoriali di un sistema premiante e migliorativo. I lavoratori, o quantomeno quegli iscritti a Cgil, Cisl e Uil, devono dirsi soddisfatti dei risultati dei risultati ottenuti.

NUNZIO FESTA

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Sarzana possibile candidata a Capitale Italiana della Cultura 2025

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di Liguria.Today è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono Liguria.Today, il Vostro quotidiano online sulla Liguria.

Lascia un commento

Liguria.Today