Seguici su google news
DOG SITTER LiguriaToday

Dove lasciare il cane, quando non posso portarlo con me in vacanza

In questo articolo andremo a vedere dove lasciare il cane, quando non possiamo portarlo con noi in vacanza.

Come ben sappiamo, purtroppo, non è sempre possibile portare il nostro amico peloso ovunque andiamo, come ad esempio quando le condizioni della vacanza non si adattano allo stile di vita dell’animale.

in queste occasioni occorre trovare una collocazione adeguata per il nostro amico, dove possa passare in tranquillità il periodo della nostra assenza.

Fortunatamente ci vengono in soccorso strutture come, Pensioni, Asili e figure professionali quali Dog Sitter.

La scelta, come sempre, va fatta in base alle necessità del cane.

Ogni cane ha indubbiamente la sua personalità e la decisione che va bene per un soggetto, infatti, potrebbe non andare bene per l’altro.

Bisogna valutare il carattere dell’animale, il suo attaccamento a noi e all’ambiente domestico, la sua socializzazione, le sue fobie o la sua diffidenza con persone, cani o cose. E anche la sua capacità di obbedienza.

 

vacanze cani liguria today

Ecco di seguito alcune possibilità su dove lasciare il cane, quando non possiamo portarlo con noi in vacanza.

Familiari

Spesso lasciarli alla famiglia, è essere la soluzione migliore per il cane. Questo perché “rientrando nel branco” il cane già ha avuto modo di conoscerli e ciò lo aiuterebbe ad sentire di meno la nostra assenza vivendo la separazione con maggiore tranquillità.

Bisognerà però assicurarsi che il cane riceva le dovute attenzioni e cure. Il consiglio ovviamente è quello, ove possibile, di fare delle piccole prove, nei giorni antecedenti alla vostra partenza, cosicché si possa abituare alla vostra assenza gradualmente.

Inoltre è raccomandabile portare alcuni dei suoi oggetti preferiti da casa vostra alla casa dell’ospitante, come ad esempio dei giochi (peluche, masticativi, giochi antistress, ecc), o la copertina o la cuccia, senza dimenticare gli snack e gli alimenti.

Infine è molto importante dare le dovute avvertenze ed istruzioni, sulle abitudini del cane e su come comportarsi con esso, soprattutto in passeggiata ed agli incontri con gli altri cani.

Pensioni/Asili per cani

In caso non aveste la possibilità di lasciare il cane alla famiglia, un’altra valida soluzione potrebbe essere quella delle pensioni o degli asili.

Solitamente sono delle vere e proprie strutture attrezzate, adibite ad ospitare uno o più cani contemporaneamente.

Il consiglio è quello di fare sempre un sopralluogo prima di lasciarci l’animale, per verificare che l’ambiente sia idoneo al vostro cane, ma soprattutto per conoscere le persone che si occuperanno di lui in vostra assenza.

Mi raccomando, gli spazi dedicati all’animale, dovranno essere sufficientemente spaziosi, dovranno essere spazi sia interni che esterni, sempre puliti e soprattutto, dovranno avere i servizi necessari per il benessere del vostro cane.

Anche in questa occasione bisognerà fare attenzione alla socializzazione del vostro animale e degli altri presenti in struttura, affinché non insorgano problemi tra gli ospiti a 4 zampe.

La presenza di collaboratori con qualifica di educatori cinofili, all’interno della struttura sarà sicuramente un punto a favore, poiché essi potranno aiutarvi nell’inserimento e nel distacco dall’animale.

Addirittura, alcune nuove strutture dispongono di videocamere, dalle quali è possibile visionare il proprio pet H24.

Nel caso in cui il vostro cane dovesse presentare dei problemi di socializzazione, la struttura dovrà disporre di spazi dove possa fare attività solitarie, o trascorrere del tempo piacevole senza l’incontro forzato con altri animali. In caso non vi fossero, forse sarebbe meglio per il vostro cane scegliere soluzioni alternative.

Mi raccomando fornite al personale tutte le indicazioni riguardanti il suo carattere, le sue abitudini, le sue paure ed anche qui portategli alcuni dei suoi oggetti preferiti da casa vostra senza dimenticare gli snack e gli alimenti.

I  costi della pensione potranno variare a seconda dei servizi offerti, dalle caratteristiche della struttura e dalla formazione professionale del personale.

 

gruppo cani liguria today

Dog sitter

Un’ulteriore e valida alternativa, alla pensione o alla famiglia, è quella dei dog sitter, ossia una persona qualificata, che si occuperà di tenere il cane nella propria abitazione o di portarlo fuori ma lasciandolo in casa vostra e dandogli da mangiare gli alimenti da voi richiesti.

Un consiglio: se la vacanza si prolungherà per diversi giorni consecutivi sarebbe meglio non fare rimanere il vostro amico peloso solo per troppe ore, quindi potrebbe essere opportuno il trasferimento temporaneo dell’animale all’abitazione del dog sitter.

Un altra soluzione da concordare però con il dog sitte è che sia la persona a trasferirsi a casa vostra, così da ridurre al minimo lo stress per il cane e non facendolo spostare dai suoi confort.

Questa ipotesi potrebbe essere l’ideale per i cani a cui non piace socializzare e che potrebbero aver bisogno di attenzioni particolari e specifiche. L’importante è sempre fare uno o più incontri preliminari, così da far abituare il cane all’uomo e viceversa, e da poter preparare al meglio il dog sitter ai comportamenti del vostro cane nei confronti delle altre persone e degli altri cani.

La reazione di entrambi agli incontri vi servirà per capire se tra loro potrà esserci un rapporto sereno ed equilibrato che potrà permettergli di avere una convivenza pacifica.

Il prezzo generalmente può aggirarsi tra i 20 ed i 40 euro al giorno, ovviamente la variazione è dovuta all’esperienza della persona ed alle cure specifiche che dovrà avere per il vostro cane.

Il Canile

In caso di emergenza, ovvero nel caso non doveste trovare disponibilità in alcuna delle precedenti soluzioni, vi rimarrà sempre l’opzione del canile, poiché alcuni di loro offrono la possibilità di far soggiornare il cane in struttura per qualche giorno.

Attenzione però, perché spesso queste strutture sono sovraffollate e la permanenza del vostro animale all’interno della struttura, potrebbe causargli dello stress avendo così un nocivo impatto sul benessere psico-fisico dell’animale.

Spero che questo articolo ti sia stato utile per comprendere al meglio dove lasciare il cane quando non posso portarlo con me in vacanza.

 

Vi aspettiamo al prossimo Articolo!!

 

Ti può interessare leggere >Eremo di Persefone, dove umani e animali vivono in armonia

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Chiara | Nachiko & co

nachiko&avery
Mi chiamo Chiara ed i miei cani si chiamano Nachiko & Avery, fin da piccola ho sempre avuto la passione per gli animali, soprattutto per i cani. Grazie a loro ho deciso di accrescere la mia cultura cinofila, leggendo libri, partecipando a webinar e collaborando con centri cinofili ed associazioni. Spero con i miei articoli di potervi aiutare a sviluppare le vostre conoscenze sul mondo della cinofilia e degli animali.

Lascia un commento

Liguria.Today