Seguici su google news
La lista dei sogni
"La lista dei sogni" di Joy Cadenasso

La lista dei sogni di Giorgia Joy Cadenasso: il mio primo grande sogno è diventato realtà

Ha pubblicato da poco il suo primo libro La lista dei sogni. Giornalista, conduttrice radio televisiva, speaker pubblicitaria, cantante e autrice.

Giorgia Cadenasso detta Joy è davvero vulcanica ed instancabile.

L’abbiamo incontrata per farci raccontare meglio questo suo progetto. E anche molto altro.

Giorgia, tra le tue tante attività hai trovato il tempo per scrivere e disegnare un libro con un titolo davvero molto bello: La lista dei sogni.

Se è vero che sognatori si nasce, poi si affina il metodo. Come sei arrivata a realizzare questo libro che rappresenta uno dei tuoi sogni?

E’ vero: il sogno di scrivere un libro ce l’ho da sempre, fin da piccola mi divertivo a scrivere delle storie. E non ho mai smesso di scrivere: semplicemente dovevo trovare il momento giusto.

Sono una sognatrice per eccellenza e il tema del libro è profondamente mio. La pubblicazione, poi, è un altro sogno realizzato.

Anche il disegno è una mia grande passione: la faccina di bambina che compare tra le pagine è la mia.

E’ un simbolo la bambina che sogna. Rappresenta i sogni di quando siamo piccoli e che possono essere nostri anche quando diventiamo grandi.

I sogni sono importanti sempre, da piccoli e da grandi.

Si sogna da soli, ma poi per mettere in pratica un sogno ci vuole qualcun altro disposto a crederci e a darci una mano. Tu chi hai avuto accanto in questa avventura?

I sogni nascono dalla nostra intimità e dai nostri desideri. Condividere i sogni con chi ci ama e ci supporta è importante ed è fondamentale per realizzarli.

Il mio compagno Bruno è un sognatore come me. Brunino, al quale ho dedicato questo libro, e’ stato il mio primo lettore.

Per realizzare un sogno ci vuole sempre anche qualcuno di esterno. In questo caso, però, io ho deciso di autopubblicarlo.

I sogni prendono spunto dalla realtà che ciascuno di noi vive: lavoro, amori, amicizie. Tutto è fonte di ispirazione, come ci insegnano i grandi autori della storia che ci ricordano l’importanza di una musa in grado di ispirarci.

 

Joy Cadenasso con Jo Squillo

 

I sogni sono di tutti. Bisogna, però, riportarli a galla.

Il tuo libro, Giorgia, è un regalo per ogni lettore. Scrivi “I sogni sono di tutti, basta solo scavare per riportarli a galla, o trovare noi stessi creandone di nuovi. Ed è proprio questa la finalità del libro”.

E’ un regalo ed un invito a cercare i propri sogni?

In effetti con il tempo mi sono accorta che la maggior parte delle persone si dimentica di quello che sognava.

Il mio è quindi un invito a tutti a ricordarsi di quello che sognavano. Ricordare i nostri sogni è importante per andare avanti.

E’ altresì importante guardarsi intorno e trovare i nostri sogni in mezzo alla realtà che ci circonda.

Tutto quello che viviamo ogni giorno e  che spesso diamo per scontato: è proprio qui in mezzo che si nascondono i nostri sogni. Dall’ impossibile possiamo trovare spunti per il possibile.

E’ necessario fare molta attenzione a tutto quello che ci circonda e che può nascondere qualcosa dei nostri sogni.

Il mio invito alla fine del libro, poi, è proprio quello di scrivere i propri sogni. Metterli nero su bianco e’ il primo passo per farli esistere.

Come si può conciliare oggi la realizzazione di un sogno con le aspettative di successo e di visibilità imposte dai social media?

Senza ombra di dubbio non è facile. Si ha necessità di visibilità, ma dipende anche dall’obiettivo che ci prefiggiamo.

Si ha bisogno dell’aiuto di tutti. Certo, i social sono il canale più veloce per ottenere un riscontro, ma l’aiuto di chi ci sta vicino è molto importante. 

“I sogni, sappiate che non svaniscono affatto! Anche se fate di tutto per evitarli o siete convinti che facciano parte del passato, non è così. Lloro restano ben conservati nel nostro cuore e resistono a qualsiasi tempesta, fanno parte di noi.”

Che cosa suggerisci di fare per ritrovare i sogni che ciascuno di noi tende ad accantonare nel corso degli anni?

L’esercizio che suggerisco è quello di parlare ad alta voce dei propri sogni.

Riappropriarsi di una vecchia fotografia, andare a spendere del tempo nei luoghi che frequentavamo da bambini.

Per me, per esempio, c’è la casa sull’albero, dove ancora oggi mi rifugio per continuare a sognare.

Dobbiamo esercitare la consapevolezza e la capacità d’indagine. Spesso siamo troppo presi dalla realtà, non abbiamo tempo. Ma io credo che se vuoi puoi.

“Se puoi sognarlo puoi farlo” diceva Walt Disney. E questa frase l’ho riportata nel mio libro proprio come monito per tutti.

La realtà che viviamo non deve impedirci di pensare a noi stessi. I sogni non sono qualcosa di irraggiungibile. Essere sognatore non significa vivere nei sogni e dimenticare la realtà.

Essere un sognatore e’ un modus vivendi che ti porti dentro in ogni aspetto reale e concreto della vita quotidiana.

 

La lista dei sogni di Joy Cadenasso

 

Talvolta le persone che ci stanno intorno ci sminuiscono, magari per invidia, anziché valorizzarci. E’ successo anche a te?

Mi è successo e anche spesso. Per questo ho scritto questo pensiero. Le persone trovano in un progetto dei cavilli e delle problematiche talvolta incomprensibili.

E naturalmente sono proprio quelle persone in grado di decidere le sorti del tuo progetto: possono quindi sminuirti e bloccare tutto il percorso.

Per realizzare i tuoi sogni hai potuto contare più su un appoggio femminile o maschile?

Per il libro ho ricevuto un appoggio prevalentemente maschile. Dino Frambati, giornalista e autore, mi è stato di aiuto per il libro e per il tesserino da giornalista.

Dino è un caro amico. Non mi aspettavo che accettasse di scrivere la prefazione con tutti gli impegni che ha.

Gli sono davvero grata per questo e per aver impreziosito le pagine del mio libro. Ammetto di essermi commossa ed emozionata quando l’ho letta. E’ una persona speciale, oltre che uno stimato collega.

In merito alle donne: amiche tante, ma più amici maschi. Di solito trovo negli uomini una maggiore comprensione. 

Il Piccolo Principe è nella mia libreria da sempre.

Quante volte hai letto Il piccolo principe? Che cosa ci trovi di nuovo ogni volta ?

Da bambina l’ho letto e riletto tantissime volte: è nella mia libreria da sempre. Questo libro ci mostra come da bambino si reagisca meglio al mondo.

Mi incanta la magia di questo piccolo principe che guarda il mondo con gli occhi dello stupore, che indaga e fa domande. Adoro l’episodio della rosa che per lui è unica grazie proprio all’amore e alla cura che le riserva ogni giorno.

Ecco, questo modo di accostarsi alle cose e  alle persone va trasposto nella nostra vita per essere certi di non trascurare nulla.

Il piccolo principe ci aiuta a renderci conto di quello che abbiamo e ci dice come dobbiamo prendercene cura.

La fantasia è più di un concetto. E’ un abito da indossare. Ma può essere anche una coperta di Linus in grado di proteggerci. Per te che cos’è di preciso la fantasia?

La fantasia è ciò che ci permette di vedere il mondo in maniera personale. Ci aiuta a superare le difficoltà di ogni giorno e a vivere meglio, come la creatività.

Con la fantasia la vita diventa più bella. E’ fondamentale sviluppare la fantasia perchè ci aiuta a costruire una realtà migliore. 

Il mio amore per i gatti.

Giorgia, tu sei anche un’amante dei gatti… Il tuo primo micio, Gatto Pepe, oggi non c’è più. Chi ti fa compagnia adesso?

Innanzitutto ci tengo a raccontare una cosa alquanto curiosa. Da piccola ero allergica al pelo del gatto, quindi stavo alla larga da questi felini anche se mi sono sempre piaciuti molto.

Da grande, un giorno, ho incontrato Pepe che mi si è avvicinato insistentemente in un periodo difficile della mia vita.

Ho deciso di accogliere la sua presenza, ho ceduto alle sue insistenze ed è così nato tra noi un amore incredibile.

Oggi Pepe non c’è più, ma grazie a lui è arrivato Ralphino. E’ lui, infatti, l’unico gatto con il quale Pepe giocava.

Possiamo dire che Pepe aveva già scelto il suo erede… 

 

Ralphino sognante…

 

Un tuo sogno realizzato è senza dubbio questo libro. Il prossimo al quale stai già pensando?

A dire il vero sto lavorando ad un secondo libro già in cantiere prima di questo. Si tratta di un libro per bambini con protagonista Pepe e con tutte le illustrazioni realizzate da me.

Esiste un sogno più sogno di un altro, secondo te? Oppure un sogno più meritevole di un altro?

Non credo. Sono dell’idea che tutti i sogni siano importanti e abbiano un valore immenso.

Dipende tutto dall’importanza che un sogno ha per la persona che lo sogna. Sì, credo che tutti i sogni abbiano lo stesso importantissimo valore. 

La musica è stato il mio primo sogno e ha un valore immenso.

Oltre alla scrittura e al disegno ti sei sempre dedicata anche alla musica. Che valore ha per te nella tua vita questa forma di arte?

La musica è stato il mio primo sogno, un sogno che non ho mai accantonato. E di certo ha per me un valore immenso anche oggi.

La vita senza musica non ha senso. Perché la musica è sentimento, è amore.

La musica aiuta a superare il dolore. E questo vale sia per chi la fa, sia per chi ne usufruisce. 

Un super potere su tutti

Non ho dubbi: volare. E poi il teletrasporto!

 

Stay with me – Joy Cadenasso e Bruno Santoro

 

La bocca della verità

 

la bocca della verità banner LiguriaToday

Venti curiosità per conoscere ed apprezzare meglio

GIORGIA JOY CADENASSO

 

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Nome completo e soprannome

 Giorgia Cadenasso detta Joy

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Le tue origini

 Mamma sarda Papà calabrese

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Età

38 anni, nata a Genova l’8/06/1984, Gemelli

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaTodayStudi

 Diploma Liceo Scientifico

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Professione

Giornalista televisiva e scrittrice

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Famiglia

 Bruno, il mio compagno e Ralphino, il mio gatto

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Una canzone

 From this moment di Shania Twain

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un artista

 Antonio Canova

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un film

 Stand by me di Bob Reiner

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un libro

 La storia infinita

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Una parola/frase

 Se puoi sognarlo puoi farlo

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un animale

 Gatto

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un luogo

 La fantasia

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Una bevanda

 Tisana

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un piatto

 Pasta con il sugo di polpette

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un tuo pregio

 L’ottimismo

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un tuo difetto

 Un po’ permalosa

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un desiderio

 Un giro sul Fortuna Drago

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Un rimpianto

 Non aver fatto gli studi che desideravo fare

la bocca della verità cerchio piccolo LiguriaToday Il tuo prossimo progetto

 Il mio prossimo libro

 

Ti può interessare anche>In convento dopo un bacio ad un ragazzo. Così nasce il romanzo Sotto vero nome di Elena Conforti

 

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Rosella Schiesaro

Nata a Savona, di origini toscane, Rosella Schiesaro ha svolto per più di vent'anni attività di ufficio stampa e relazioni esterne per televisioni, aziende e privati. Cura per Liguria.Today la rubrica Il diario di Tourette dove affronta argomenti di attualità e realizza interviste sotto un personalissimo punto di vista e con uno stile molto diretto e libero. Da sempre appassionata studiosa di Giorgio Caproni, si è laureata con il massimo dei voti con la tesi “Giorgio Caproni: dalla percezione sensoriale del mondo all’estrema solitudine interiore”. In occasione dei centodieci anni dalla nascita del poeta, ci accompagna In viaggio con Giorgio Caproni alla scoperta delle sue poesie più significative attraverso un percorso di lettura assolutamente inedito e coinvolgente.

Lascia un commento

Liguria.Today