Seguici su google news
temperature anomale estate 2022
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Temperature anomale: i 10 anni più caldi del secolo

Basterebbe prendere visione di queste temperature, rilevate a diverse latitudini del nostro pianeta, per comprendere che il fenomeno del riscaldamento globale è qualcosa di più di una teoria scientifica.

Le temperature estreme salgono anno dopo anno facendo registrare un record dopo l’altro.

Ogni anno è più caldo del precedente e questi ultimi 10 anni saranno ricordati come i più caldi degli ultimi 100.

Le rilevazioni del sistema di monitoraggio mondiale delle temperature sino ai primi anni del ventennio scorso registravano un trend in costante crescita ma con valori percentuali ancora tollerabili che lasciavano intendere l‘esistenza del problema ma con tempi di crescita accettabili.

Negli ultimi 10 anni, invece, l’aumento della temperatura media al suolo ha subito una improvvisa accelerazione anche in luoghi dove per tipicità ambientale ciò non sarebbe dovuto succedere.

Mi riferisco ai territori molto vicini al circolo Polare Artico e a tutta l’ area del nord Europa che mai ha dovuto convivere con temperature da paesi tropicali .

Insomma, oramai le temperature così dette estreme entrano nel nostro lessico quotidiano e ci danno un primo assaggio di ciò che significa dover convivere con questa nuova realtà climatica.

Ricordiamo che l‘essere umano non è biologicamente programmato per resistere a temperature superiori ai 35 gradi.

Questo valore deve essere considerato come un limite da non oltrepassare, soprattutto per le persone anziane e fragili.

Naturalmente il secondo parametro che va preso in considerazione è la percentuale di umidità, il cui valore ottimale è 60%. Più umidità vuol dire più rischi per la salute.

Il processo della sudorazione è quello che ci mantiene in vita (entro certi limiti) aiutandoci a compensare con l’evaporazione gli effetti del colpo di calore.

Un ulteriore aspetto da considerare è poi quello relativo al danno che queste temperature creano all’ecosistema .

Il mare si scalda (+5 gradi nel nostro mare Mediterraneo) obbligando i pesci a spostarsi a profondità maggiori e le piante in superficie a spostarsi ancora più verso l’alto secondo lo steso principio. Ogni grado in più sono 300 metri di risalita della vegetazione.

Poi, non ultimo per importanza, vi è il fenomeno della fusione delle masse ghiacciate che subendo la pressione termica stanno letteralmente scomparendo in via definitiva.

Ciò significa problemi per l‘agricoltura e per i bisogni umani. Il ciclo delle precipitazioni sta registrando comportamenti anomali e preoccupanti.

Piove meno in termini di periodicità ma molto più intensamente nel momento stesso in cui ciò accade. Questo crea danni improvvisi e incontenibili alle infrastrutture civili ma anche gravi disagi alle coltivazioni, le quali devono convivere con situazioni incompatibili con il loro sviluppo.

Il quadro è sconfortante e vanno prese iniziative importanti per contenere da subito il fenomeno della siccità.

In che modo? Anzitutto, creando migliaia di piccoli e grandi invasi lungo il corso dei fiumi per immagazzinare le acque nei momenti di abbondanza. E poi facendo quanto possibile per rallentare il processo del global warming.

 

Qui segnaliamo le temperature da record raggiunte in alcune città del mondo:

 

Circolo Polare Artico, Tromson 29° C

Norvegia, Saltdal 31.6° C

Norvegia, Neham 30,8° C

Finlandia, Vihti Massoia 31,4 ° C

Slovenia, Podnanos 38° C

Croazia, Knin 40.4 ° C

Tunisia, Tozeur 48,7° C

Germania, Cottbus 39.2° C

Francia, Biarritz 42,9° C

Francia, St Jean De Minervois 40° C

Italia, Roma 40.7° C

Italia, Firenze 40° C

Alcune parti del mar Mediterraneo sono più calde di 5° C

Cina, Lingshou 44.2° C

Giappone, Isesaki 40.2 ° C

Iraq, Bassora 51.3 ° C

 

Walter Pilloni

Divulgatore Ambientale

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Walter Pilloni

Avatar photo
Affermato Imprenditore, da anni porta avanti la missione di divulgatore ambientale. Laureato in Giurisprudenza, ha pubblicato centinaia di articoli su clima e ambiente, realizzato 3 libri e un programma tv. Per le sue frequentazioni dei mercati asiatici, è stato nominato Ambasciatore di Genova nel mondo. E' consigliere comunale di VINCE GENOVA.

Lascia un commento

Liguria.Today