Seguici su google news
FestivAlcontrario 2022 - Vivere la Val Neva

In Alta Val Neva al via il 18 luglio la seconda edizione di FestivAlContrario: appuntamenti imperdibili tra borghi di rara bellezza.

FestivAlContrario 2022: vivere la Val Neva tra natura e spettacoli

 

Paolo Fresu, Franco Arminio, Gek Tessaro, Mauro Pirovano, il Teatro della Tosse, Francesca Biasetton, Stefano Faravelli tra i protagonisti  dell’edizione 2022 di FestivAlContrario.

 L’Alta Val Neva e i suoi incantevoli borghi ospitano, dal 18 luglio al 23 agosto 2022 la seconda edizione di FestivAlContrario.

Tra Castelvecchio di Rocca Barbena, Zuccarello, Erli e il comprensorio naturalistico circostante.

Per vivere un’esperienza di rara bellezza che offrirà ai visitatori e al pubblico amante della cultura e del benessere una destinazione ideale. 

«Bastian Contrario ha vissuto in questi luoghi: da qui nasce il titolo per un Festival atipico, studiato per valorizzare le peculiarità di Castelvecchio di Rocca Barbena e dell’Alta Val Neva, rispettandone il fascino e insieme evidenziandone il grande potenziale turistico.

Così spiega Vera Marenco, direttrice artistica con Manuela Litro. Si incentivano esperienze e percorsi di conoscenza che recuperano antichi saperi e pratiche legate all’identità culturale e allo spirito di questi luoghi.

Per coinvolgere gli abitanti come primi destinatari e per cercare di estendere il periodo di frequentazione e di fermento oltre i confini temporali del Festival».

FestivAlContrario propone un fitto calendario di appuntamenti per osservare, raccontare, vivere, condividere.

Eventi site-specific, residenze artistiche in cui gli ospiti, stimolando immaginazione e creatività, restituiranno performance uniche e irripetibili.

E ancora incontri nella natura, camminate a tema, dibattiti e workshop con ospiti internazionali, musicisti, pittori, poeti, economisti, ma anche esperti di sviluppo sostenibile.

La sera sarà dedicata a concerti e spettacoli dal vivo che avranno come cornice naturale gli scorci illuminati degli antichi borghi e il cielo stellato. Una nutrita sezione del calendario sarà infine dedicata ai bambini e alle loro famiglie.

Organizzato da Musicaround, capofila di un partenariato che comprende Comune di Castelvecchio, Comune di Zuccarello, Pro Loco di Castelvecchio, Pro Loco di Erli, GAL Valli Savonesi, APS Immaginafamiglie.

Il progetto persegue l’obiettivo di rilanciare le aree rurali interne. «Attraverso la cultura e il turismo lento e sostenibile, motori di coesione sociale e ripresa economica, FestivAlContrario – Vivere la Val Neva  guarda allo sviluppo e al rilancio del territorio per la futura creazione di un brand turistico» spiega Manuela Litro.

Ed è proprio grazie alla riflessione sui temi della sostenibilità e della valorizzazione dei borghi attraverso nuove prospettive di fruizione culturale che FestivAlContrario ha vinto quest’anno il bando In Luce, ricevendo un importante finanziamento da Fondazione Compagnia di San Paolo. 

FestivAlContrario 2022 –  Il programma degli eventi

La programmazione di FestivAlContrario 2022 segue e approfondisce diverse anime già radicate su un territorio fertile di risorse culturali di livello.

Avviato con le residenze artistiche il 18 luglio, il Festival inaugura per il pubblico il 21 con Franco Arminio, scrittore, poeta, paesologo, documentarista, fotografo, collaboratore di National Geographic e Touring Club.

Con il suo intenso reading Studi sull’amore Arminio, grazie alla sua sottile sensualità, rappresenterà la vita infiammata dall’amore universale, quello capace di confermare la nostra esistenza.

Con il suo intervento aprirà simbolicamente la sezione poetica del Festival che si alimenterà con diversi inviti alla lettura e alla scrittura.

Questi momenti si intrecciano ai concerti e ai laboratori sensoriali a contatto con la natura.

Tra questi spicca quello di Stefano Faravelli con la sua Passeggiata al contrario (6 agosto).

Tornerà inoltre l’iniziativa spontanea La Giara della Poesia: un concorso di poesia aperto a tutti che accompagnerà il Festival per l’intera sua durata.

La ricca sezione musicale di FestivAlContrario si articola tra vari generi

Al grande jazz è dedicato il week end di fine luglio. Domenica 31 luglio tra gli ospiti di eccezione Paolo Fresu in trio con Marco Bardoscia e Dino Rubino e il suo Tempo di Chet, uno dei programmi di maggior successo di questi musicisti dalla straordinaria forza carismatica.

Un dialogo a tre voci raffinato, di grande impatto emotivo e intellettivo che si compone del suono caldo e corposo e della mente vivida e creativa di Fresu, delle linee potenti e coinvolgenti del contrabbasso di Bardoscia e del pianismo elegante e vibrante di Rubino.

Le due serate precedenti – prime nazionali – vedono protagonisti la cantante, autrice e chitarrista Ginne Marker, giovane promessa del jazz nordeuropeo (29 luglio), e il duo Andy Sheppard (sax) e Marco Tindiglia (chitarra) nel progetto Meeting Point (30 luglio).

 

FestivAlcontrario 2022 – Vivere la Val Neva

 

La musica ammicca poi al repertorio di area spagnola, con la residenza artistica Scintille di Musica Antica condotta da ENSEMBLE 400, dedicata alla Missa di Barcelona (XIV secolo) e al repertorio dei Villanciços rinascimentali, in uno studio che tiene conto della prassi esecutiva antica e delle fonti originali.

Attorno a questa residenza si articolano quattro concerti dedicati ad altrettanti programmi tra Rinascimento e Barocco, che vedranno protagonisti gli Ensemble ContrArco Consort di Gabriele Russo (24 luglio), Voz Latina di Massimiliano Banos con la presenza d’eccezione di EDUARDO EGUEZ (3 agosto), e ancora Arianna Art Ensemble (7 agosto) e Orfeo Futuro (12 agosto).

Le sedi dei concerti saranno chiese e antiche cappelle ancora poco conosciute, tra cui la Chiesa di S. Bartolomeo di Zuccarello (che ospiterà alcuni concerti d’organo in collaborazione con Associazione Vallinmusica), la bellissima cappella di S. Martino di Erli e la Chiesa N.S. Assunta di Castelvecchio, nell’ottica di valorizzazione territoriale che accompagna il Festival e il suo progetto. 

Spagna: musica e poesia per la monografia dedicata a Garcia Lorca

Ancora Spagna, musica e poesia per la monografia dedicata a Garcia Lorca nello spettacolo El Mirlo Encantador con Enrica Origo, il flamenco di Simona di Spirito e le chitarre di Marco Galvagno e Marco Buccellato (28 luglio).

Nel weekend di Ferragosto, infine, una conclusione all’insegna dell’allegria con la fantasiosa performance della Cucurbita Sapiens Orchestra.

Tutti gli strumenti derivano dalla lavorazione della zucca lagenaria . E ancora le spiritose Stondaiate di Mauro Pirovano e Marco Cambri (14 agosto).

Programmi di FestivAlContrario dedicati ai bambini e alle famiglie

Una larga parte della programmazione di FestivAlContrario è dedicata ai bambini e alle famiglie.

Nella settimana dal 18 al 24 luglio si svolge infatti la residenza dedicata alla realizzazione di una nuova opera di teatro musicale per l’infanzia, in collaborazione con Laboratorio Nautilus e Andersen La Rivista e il Premio.

Nella tradizione delle fiabe liguri del ponente quest’anno l’operina scelta sarà LA “FÖA” DELLA MELARANCIA (23 luglio), con musica originale di Aimone Gronchi, drammaturgia e regia di Andrea Nicolini.

Protagonista il coro di voci bianche Sottosopra, mentre l’introduzione sarà a cura di Barbara Schiaffino e Walter Fochesato. Il giorno seguente (24 luglio) sarà la volta del Teatro della Tosse con i burattini di Luzzati e Cereseto ne La favola del flauto magico.

 

 

FestivAlcontrario 2022 – Vivere la Val Neva

 

Il 6 agosto si attende il ritorno di Gek Tessaro con L’incanto dell’incontro, spettacolo dedicato all’ambiente e ai suoi equilibri.

Serate di cinema all’aperto per bambini e famiglie

Ai bambini e alle loro famiglie guarda quest’anno la programmazione di serate di cinema all’aperto.

Proiezione gratuita di due titoli tratti dalla trilogia di animazione ispirata alla mitologia irlandese di Tomm Moore: The Secret of Kells (4 agosto) e The song of the Sea (11 agosto). 

Arte, cultura, incontri ma anche laboratori per tutte le età: tornano per il 2022 i workshop di FestivAlContrario.

Il 13 agosto la calligrafa e illustratrice Francesca Biasetton presenterà il suo workshop di scrittura a matita, mentre Per Inciso, protagonista di una residenza, terrà il laboratorio sperimentale Natura in Stampa.

Ancora Nicoletta Bernardini e Roberta Agostini proporranno il 5 agosto Danza con-creta: un laboratorio di esplorazione del corpo come materia attraverso il movimento e la danza a contatto con l’argilla.

Non mancheranno proposte espressamente dedicate ai bambini a cura di Monica Maggi di APS Immaginafamiglie.

Controdialoghi: dibattiti a più voci sui temi dello sviluppo rurale, del turismo di prossimità, della sostenibilità ambientale

Parte importante della programmazione sono i Controdialoghi, dibattiti a più voci sui temi dello sviluppo rurale, del turismo di prossimità, della sostenibilità ambientale in sinergia con gli obiettivi del progetto Vivere la Val Neva.

In particolare sarà organizzato un tavolo aperto al pubblico per favorire il processo di nascita di un brand territoriale che possa dare nuovo impulso al turismo locale, in collaborazione con gli amministratori pubblici dei Comuni coinvolti e regionali, insieme al GAL Valli Savonesi.

FestivAlcontrario 2022 alla scoperta del territorio

Infine FestivAlContrario accoglie iniziative orientate alla scoperta del territorio, come gli Incontrinbici (a cura di CRB RockRiders) e gli Incontriapiedi, percorsi escursionistici proposti ogni settimana.

Con livelli di difficoltà diverse, sono pensati per tutti e realizzati in collaborazione con volontari e associazioni del territorio.

Tra questi Camminare per conoscere e riconoscersi il 30 luglio, a cura di Paolo Piacentini, uno dei maggiori esperti in Italia. Consigliere per i cammini e gli itinerari culturali del Ministro della Cultura Franceschini, condurrà i partecipanti in una fuga temporanea per attingere all’energia vitale del cammino. 

 

FestivAlContrario – Vivere la Val Neva è un progetto a cura di Musicaround in partenariato con Comune di Castelvecchio di Rocca Barbena, Comune di Zuccarello, GAL Valli Savonesi, Associazione Immaginafamiglie, Pro Loco di Castelvecchio di Rocca Barbena, Pro Loco di Erli e collabora con Andersen La Rivista e Il Premio, Laboratorio Nautilus, Teatro della Tosse, Associazione Vallinmusica, Gezmataz,  Teatro dell’Ortica, Il Giardino Letterario Delfino.

Il team organizzativo – a prevalenza femminile – comprende Vera Marenco, Manuela Litro, Chiara Quartero, Francesco Cambi, Anna Mascheroni. La direzione artistica è di Vera Marenco e Manuela Litro.

Il progetto FestivAlContrario è realizzato con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando In luce. Valorizzare e raccontare le identità culturali dei territori. Creare attrattività e mirare alla valorizzazione culturale e creativa dei territori di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta rendendoli più fruibili e attrattivi per le persone che li abitano e per i turisti, in una prospettiva di sviluppo sostenibile sia sociale sia economico.

È cofinanziato da Fondazione De Mari, Regione Liguria, Otto per Mille Valdese.

 

Info

Molte delle iniziative in calendario sono gratuite, maggiori dettagli e informazioni sugli appuntamenti a pagamento e sui biglietti (acquistabili in prevendita su www.happyticket.it) sono disponibili sul sito www.festivalcontrario.com

I posti sono limitati e la prenotazione è fortemente consigliata.

E’ possibile acquistare o prenotare su info@festivalcontrario.com

Il programma completo di FestivAlcontrario 2022 è disponibile sul sito  www.festivalcontrario.com

FB: @FestivAlContrario IG: festiv_al_contrario

 

Fondazione De Mari Savona

 

Fondazione Compagnia di San Paolo

 

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Rosella Schiesaro

Nata a Savona, di origini toscane, Rosella Schiesaro ha svolto per più di vent'anni attività di ufficio stampa e relazioni esterne per televisioni, aziende e privati. Cura per Liguria.Today la rubrica Il diario di Tourette dove affronta argomenti di attualità e realizza interviste sotto un personalissimo punto di vista e con uno stile molto diretto e libero. Da sempre appassionata studiosa di Giorgio Caproni, si è laureata con il massimo dei voti con la tesi “Giorgio Caproni: dalla percezione sensoriale del mondo all’estrema solitudine interiore”. In occasione dei centodieci anni dalla nascita del poeta, ci accompagna In viaggio con Giorgio Caproni alla scoperta delle sue poesie più significative attraverso un percorso di lettura assolutamente inedito e coinvolgente.

Lascia un commento

Liguria.Today