Seguici su google news
tentata evasione killer Sarzana

Omicidi di Sarzana: tra delirio e negligenze ritrovati i documenti della trans Camilla

Li hanno trovati gli inquirenti nella casa di Daniele Bedini. E questo, naturalmente, pesa molto sulla sua presunta innocenza.

Intanto Susanna Gamba, l’anatomopatologa che ha eseguito le autopsie su entrambe le vittime, ha accertato che anche la trans Camilla è stata uccisa con due colpi di pistola calibro 22 sparati nel lato sinistro della testa.

Inoltre, Susanna Gamba ha accertato che l’omicidio di Nevila Pjetri è avvenuto 24 ore prima di quello di Camilla. 

In questo momento, dunque, Daniele Bedini è in stato di fermo per l’omicidio di Nevila, e indagato a piedi libero per quello di Camilla. Ma in ogni caso resterà nel carcere di La Spezia per la precedente condanna a tre anni per rapina in una sala slot.

Durante l’interrogatorio di convalida del fermo, Daniele Bedini, che è assistito dall’avvocato Reboa,  si è avvalso della facoltà di non rispondere.  

I carabinieri del Ris intanto proseguono gli accertamenti sul pick up di Bedini e sulla Ford Fiesta di Camilla. L’auto sulla quale erano state rinvenute tracce di sangue e due bossoli di pistola calibro 22.

Per quanto riguarda la mancata carcerazione di Bedini per rapina, invece, la ministra di Giustizia Marta Cartabia ha chiesto ai suoi ispettori di avviare subito degli approfondimenti. E nell’attesa dei risultati, anche il Pg della Cassazione Giovanni Salvi, che condivide con la ministra la titolarità dell’azione disciplinare nei confronti dei magistrati, ha iscritto un procedimento conoscitivo.

Da una parte, quindi, una forte negligenza burocratica; dall’altra, la frenesia delirante del presunto assassino. La domanda che viene naturale porsi è la seguente: Se Daniele Bedini è l’assassino, è possibile che l’estenuante attesa della sua carcerazione abbia minato, insieme all’uso della cocaina, una personalità schizoide sino a spingerlo a compiere i duplici omicidi? 

Il paradosso di questa domanda, è che se così fosse, non avendolo arrestato nei tempi debiti, le istituzioni non hanno tutelato nemmeno il presunto assassino: perché c’è differenza tra il compiere una rapina e uccidere due persone.

Detto questo, torniamo ai fatti immortalati dalle telecamere.

Telecamera con microfono incluso dello stabilimento balneare Margot di Marinella di Sarzana: nella notte tra sabato e domenica cattura le immagini di un furgone bianco con un uomo e una donna vestita di chiaro. Pochi minuti dopo il microfono registra il rumore di due spari e di urla di donna. poi il furgone ripassa davanti alla telecamera con a bordo soltanto l’uomo.

Telecamera della falegnameria vicino alla casa della famiglia di Daniele Bedini, prima riprea: il presunto assassino è ripreso mentre entra in casa scavalcando una terrazza coi genitali in vista, dato che non indossa né calzoni né mutande ma soltanto una maglietta.

Telecamera della falegnameria vicino alla casa della famiglia di Daniele Bedini, seconda ripresa: il presunto assassino esce di casa alle sei del mattino, questa volta vestito, e prende dal cassone del furgone una tanica con dentro del liquido rosso. Quello che per gli inquirenti sarebbe servito per ripulire il cassone o bruciare delle prove. Poi lo rimette nel cassone con uno zaino e una coperta.

Quel che è certo, è che le due vittime non sono state uccise durante una colluttazione, bensì secondo una modalità che ricorda più una specie di esecuzione. E cioè facendole prima inginocchiare davanti a sé. Una modalità che a molti ha ricordato il serial killer Donato Bilancia.

Nel frattempo, intanto, a casa di Daniele Bedini gli investigatori hanno trovato i documenti della trans Camilla.

Nell’immagine in evidenza Daniele Bedini

 

Roberto Baghino

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di Liguria.Today è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono Liguria.Today, il Vostro quotidiano online sulla Liguria.

Lascia un commento

Liguria.Today