Seguici su google news

Imperia: l’ex caserma Crespi diventerà polo amministrativo

La data di fine lavori per la trasformazione della ex caserma Crespi in polo amministrativo è il 2026. E’ questo il progetto presentato ieri dall’ingegnere Giovanni Zito di fronte al sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulè e al sindaco Claudio Scajola.

Si tratta di un edificio costruito negli anni “trenta” e dismesso nel 1994, quando fu eliminato l’obbligo di leva. L’obiettivo, grazie a un finanziamento di 30 milioni di euro, è creare un polo amministrativo che ospiti l’Agenzia delle Entrate, l’Archivio di Stato, la Motorizzazione e la sede della Commissione Tributaria. Oltre alla Compagnia provinciale dei Carabinieri.

Il sindaco Scajola ha affermato che c’era la necessità di dare nuovi spazi agli uffici dello Stato, e utilizzando un’area dismessa nel centro della città, si è colto un doppio obiettivo: trasformare l’ex caserma e “Togliere da un disagio logistico i carabinieri e l’Agenzia delle Entrate. Grazie al lavoro del direttore regionale dell’Agenzia del Demanio Giovanni Zito, e all’aiuto del governo, abbiamo ottenuto il finanziamento statale necessario alla trasformazione dell’ex caserma Crespi”.

“Imperia potrà quindi contare su un polo amministrativo all’avanguardia, non solo per Imperia e la Liguria, ma anche a livello nazionale” ha detto l’onorevole Mulè “un polo che ospiterà più di trecento impiegati e che servirà decine di migliaia di persone”.

 

 

 

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info La Redazione

La Redazione di Liguria.Today è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono Liguria.Today, il Vostro quotidiano online sulla Liguria.

Lascia un commento

Liguria.Today