Seguici su google news

Infrastrutture: a Genova 418 milioni da Ministero Infrastrutture e mobilità sostenibile

Genova infrastrutture: 418 milioni di fondi

Genova infrastrutture: In arrivo a Genova 418 milioni: lo ha comunicato ieri il ministro Enrico Giovannini:.

Fondi per finanziare i progetti dello SkyMetro della Val Bisagno, del prolungamento della metro da Brignole a Via Canevari e delle opere di adeguamento idraulico del Rio Maltempo.

Il sindaco Marco Bucci ha ringraziato il ministro Giovannini e tutti i tecnici del ministero.

“Per avere sostenuto e creduto in quella che per Genova è una vera e propria rivoluzione del trasporto pubblico locale: più efficiente, moderno, pulito.

Una svolta epocale per la città, che in questi ultimi tre anni ha ricevuto investimenti per lo sviluppo della rete del trasporto come mai nella sua storia.

Oggi siamo davvero in grado di pensare a un nuovo modo di concepire la mobilità e prendere la strada della ecosostenibilità risolvendo problemi che attendevano risposte da oltre quarant’anni, come nel caso della Val Bisagno”.

Non solo SKYMetro e metro. 

Intervento dell’assessore alla Mobiiità del Comune di Genova Matteo Campora a margine della conferenza stampa sul bilancio della gratuità di metropolitana, ascensori e cremagliera della città.

Campora ha annunciato che l’amministrazione vuole procedere per rendere Genova sempre più ecologica con 25 milioni di euro messi a disposizione dal ministero in una serie di tranche.

La prima tranche sarebbe sfruttabile entro la fine di aprile 2022, mentre il totale dei fondi sarebbe spalmato su quattro anni.

In ogni caso il quadro generale sarà più chiaro a metà aprile, ha detto Campora.

Inoltre, prima dell’estate potrebbe uscire un nuovo bando per incentivi per genovesi e imprese che vogliono cambiare mezzo e puntare all’elettrico.

“E’ chiaro” ha affermato sempre Campora “che rispetto al 2017 servono cifre più alte: 1.000 euro per comprare un’auto elettrica non convincono nessuno”.

Ricordiamo inoltre ai nostri lettori che ascensori e metro saranno gratis per altri 4 mesi, proseguendo in un esperimento che ha fatto viaggiare 36 mila persone in più.

Ascensori e cremagliera saranno gratis per tutto il giorno, la metro  dalle 10 – 16  e  dalle 20 – 22.

La decisione di continuare si è basata su dati elaborati durante la sperimentazione da Amt, tramite i sistemi contapasseggeri, che con le loro telecamere intelligenti elaborano le immagini e contano il numero di persone a bordo del mezzo.

Nel weekend, per esempio, sono stati circa novemila i passeggeri in più sulla metropolitana durante le fasce gratuite.

Molte persone, inoltre, hanno modificato le proprie abitudini di viaggio per fruire della gratuità. E il 25% di coloro che ha modificato le proprie abitudini prima viaggiava con mezzi privati. 

“L’obiettivo dell’esperimento” dice Matteo Campora “era di rendere il Trasporto Pubblico locale più attrattivo nei confronti di genovesi e turisti.

I numeri dicono che ce l’abbiamo fatta. Rinunciare al mezzo privato in favore di quello pubblico è un modo di decongestionare il traffico cittadino.

E di adottare abitudini di mobilità più attive e rispettose dell’ambiente”.

 

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info D.Barabino

Avatar photo
Marketing Strategist per M&R Comunicazione, collaboro con la redazione del nostro progetto più bello.

Lascia un commento

Liguria.Today