Seguici su google news

Nuova sede a Boccadasse per Wall of Dolls. Tutti in piazza per dire no alla violenza.

Il 5 marzo è iniziato con un’importante novità per Wall of Dolls: l’inaugurazione della nuova sede a Boccadasse dello sportello di ascolto.  “E’ davvero molto importante questa sede inaugurata oggi a Boccadasse” spiega ai microfoni di Liguria Today l’assessore Anna Palmieri:

“Wall of Dolls promuove molteplici iniziative a favore delle donne e si meritava questa sede aperta tutti i giorni , a disposizione per un aiuto, una consulenza, un conforto.

Dopo il Lockdown è ancora più importante un contatto fisico e Wall of Dolls grazie a questa nuova sede può aiutare concretamente le donne in difficoltà.”

 

 

L’ Assessore Anna Palmieri

 

Jo Squillo è instancabile nel portare avanti la sua battaglia in difesa delle donne. “La situazione delle donne ucraine è drammatica perchè laddove si combatte una guerra la violenza sulle donne aumenta in modo vertiginoso. Ci sono tante cose da fare ed è fondamentale restare unite, sempre.”

 

Jo Squillo

 

“Siamo qui a sostenere le donne, tutte le donne comprese le donne ucraine che sono in drammatica difficoltà. Il nostro obiettivo è quello di fare rete, le istituzioni sono da sempre a supporto di Wall of Dolls e questo è per noi fondamentale spiega Barbara Bavastro coordinatrice regionale di Wall of Dolls –  per noi è importante sensibilizzare tutto il territorio e le nuove generazioni attraverso tutti i mezzi a disposizione

 

Barbara Bavastro

 

“L’aspetto fondamentale – spiega Federica Messina, responsabile dello sportello di ascolto  – è non sentirsi giudicate, ma accolte incondizionatamente. Le volontarie preposte a rispondere alle richieste di aiuto sono specificamente formate dalla Dr.ssa Chiara Urci che insegna loro l’ascolto empatico.”

In base al tipo di richiesta la donna che si rivolge al  centro di ascolto viene poi indirizzata verso il percorso a lei più adatto.

 

Interviene poi Chiara Urci la psicologa che forma le operatrici del centro di ascolto di Wall of Dolls. “Grazie alla convenzione di Istanbul sono state riconosciute altre forme di violenza come quella psicologica ed economica spiega la Dottoressa Urci che è anche Delegato Tecnico Regionale per la Croce Rossa- la violenza psicologica è molto diffusa in ambito domestico, sociale e lavorativo ed è una violenza molto pervasiva perché spesso le persone non hanno la consapevolezza di quanto stanno subendo.

Quando le donne si rivolgono ad un centro per chiedere aiuto sono spesso molto confuse ed è compito degli psicologi fare chiarezza e far loro comprendere i torti cui sono sottoposte.

La violenza psicologica è infatti molto più subdola, ovviamente, di quella fisica e tende a rimanere nell’ombra.

Bisogna anche ricordare che spesso si passa da una violenza psicologica ad una violenza fisica. Bisogna contrastare anche la violenza economica che non permette lo svincolo della donna dal contesto familiare.”

 

Sul palco di Wall of Dolls presenti Jo Squillo con Francesca Carollo, l’onorevole Giusy Versace, gli assessori Paola Bordilli, Anna Palmieri, Giorgio Viale.

Un pomeriggio cominciato con il flash mob in Piazza de Ferrari e proseguito con testimonianze, interventi, musica, arte, spettacolo. Linguaggi universali e allo stesso tempo diversi tra loro, ma in grado raggiungere gli animi e le coscienze di intere generazioni. 

I giovani hanno preso parte attivamente alla giornata dedicata alle donne. Abbiamo incontrato Dyanna che ha deciso di aiutare le ragazze che come lei hanno subito violenza. “E’ importante parlare, chiedere aiuto, confrontarsi e, soprattutto, denunciare.

 

 

Dyanna

 

Sul palco il giovane rapper Ranzy che ha cantato Egoinsta, il suo nuovo singolo. “Ho unito ego più Instagram, due parole che raccontano il nostro tempo – dice Ranzy ai microfoni di Liguria Today.

Immagina un mondo senza la guerra, dove ogni persona si rispetta è l’incipit del brano che racconta l’egoismo umano.”

 

Ranzy presenta Egoinsta

 

 

 

Per maggiori informazioni

Sportello per l’ascolto Numero attivo tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 20: 3756700767.

Mail: sportelloaccoglienzawallofdolls@yahoo.com

 

– Dott.ssa Barbara Bavastro – Coordinatrice Wall of Dolls Liguria

barbara_bavastro@yahoo.it / Tel. 345 5402885.

– Avv. Gabriella de Filippis – Vice coordinatrice Wall of Dolls Liguria

avv@gabrielladefilippis.it / Tel. 338 4144780

Sito web: http://wallofdolls.it/

 

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Rosella Schiesaro

Nata a Savona, di origini toscane, Rosella Schiesaro ha svolto per più di vent'anni attività di ufficio stampa e relazioni esterne per televisioni, aziende e privati. Cura per Liguria.Today la rubrica Il diario di Tourette dove affronta argomenti di attualità e realizza interviste sotto un personalissimo punto di vista e con uno stile molto diretto e libero. Da sempre appassionata studiosa di Giorgio Caproni, si è laureata con il massimo dei voti con la tesi “Giorgio Caproni: dalla percezione sensoriale del mondo all’estrema solitudine interiore”. In occasione dei centodieci anni dalla nascita del poeta, ci accompagna In viaggio con Giorgio Caproni alla scoperta delle sue poesie più significative attraverso un percorso di lettura assolutamente inedito e coinvolgente.

Lascia un commento

Liguria.Today