Seguici su google news
Pitto SpediPorto noli
Alessandro Pitto, Presidente di Spediporto

Pitto, Presidente Spediporto: “Noli alle stelle, ma a Genova traffici in ripresa”

Alessandro Pitto Presidente di Spediporto da tempo lancia appelli perché venga risolto il problema della viabilità nell’area genovese.

Il Messaggero Marittimo lo ha intervistato nei giorni scorsi per approfondire l’argomento.

Qui di seguito riportiamo la loro videointervista al Presidente Pitto:

Alessandro Pitto, presidente di Spediporto: “Importante non predicare nel deserto”

Sulla situazione attuale posso dire che c’è sempre da lavorare – ha detto Alessandro Pitto – Ma confidiamo che le cose stiano procedendo.

Anche se dovremo fare i conti con una realtà che ci dice che per i prossimi 3-5 anni sulle strade ci saranno ancora diversi cantieri aperti perché la situazione era in effetti compromessa.

Nonostante questa situazione i numeri del 2021 dicono che c’è stato un forte risveglio per quello che riguarda l’economia, con la ripresa dei traffici e la crescita del Pil a livello nazionale.

Un dato positivo che si scontra con tutte le difficoltà che lo Shipping a Genova e in tutto il mondo ha dovuto e deve affrontare, per cui è lecito aspettarsi un periodo in cui ci sarà ancora da “soffrire”.

Tra i problemi maggiori del settore quello dell’aumento del prezzo dei noli andato alle stelle.

Il dato più preoccupante è che ad accompagnare tale aumento è stato un crollo dei livelli di servizio per quanto riguarda l’affidabilità, la puntualità e la mancanza di containers vuoti unito alla difficoltà di trovare spazi sulle navi.

A rimetterci sono certamente i caricatori, importatori ed esportatori che si sono trovati di fronte a spese inattese.

Mentre per noi spedizionieri in questa situazione è sempre più difficile spiegare perché si debba pagare un prezzo così alto per un servizio scadente.”

Un altro tema di grande attualità che riguarda in qualche modo anche Spediporto è il tema “green”.

“Un tema che non è affatto da trascurare. – ha commentato Pitto – Né si può far finta di adempiervi con qualche etichetta che poi nei fatti facciano rimanere tutto così come è sempre stato.

È ovvio che cercare di ridurre le emissioni comporterà impegno e consapevolezza da parte di tutti.

E bisogna mettere in conto nuovi costi perché inquinare meno ha comunque un prezzo che dovremo essere disponibili a pagare.”

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info D.Barabino

Avatar photo
Marketing Strategist per M&R Comunicazione, collaboro con la redazione del nostro progetto più bello.

Lascia un commento

Liguria.Today