SeaFuture 2021
Workshop al SeaFuture 2021 - Progetto Giona

SeaFuture 2021: i numeri dell’evento appena concluso

Con la settima edizione, il SeaFuture 2021 si è affermato come uno dei tre eventi che in questo autunno hanno rappresentato, seppur nelle sue peculiari declinazioni, la Blue Economy.

In questo breve lasso di tempo, insieme al Salone Nautico e all’appena conclusasi Genoa Shipping Week, anche il SeaFuture si è aggiunto a queste importanti manifestazioni di respiro internazionale che il nostro paese, e la Liguria in particolare, hanno avuto l’onere e l’onore di ospitare.

Ma non è tutto.

SeaFuture, Salone Nautico e Genoa Shipping Week hanno costituto e simboleggiato le tre principali espressioni dell’economia del mare, ovvero il diporto, lo shipping e il comparto difesa.

In questo senso, il SeaFuture 2021 è stato ampiamente supportato dalla Marina Militare, come da cospicue realtà nazionali, tra le quali vale la pena citare Fincantieri (strategic sponsor) e Leonardo (platinum sponsor).

I numeri di questo evento sono di tutto rispetto.

“Presenti in un area espositiva di 12.500 metri quadrati le eccellenze della Blue Economy, con oltre 235 aziende partecipanti delle quali il 20% espositori provenienti da tutto il mondo, oltre 70 delegazioni da 5 continenti per 2600 b2b e b2g preorganizzati. La fiera è stata apprezzata da circa 12 mila visitatori specializzati, con un incremento intorno al 25% rispetto alla passata edizione.”

Il SeaFuture 2021 ha certamente captato l’interesse di molti, intervenuti e non. Inoltre è stato l’evento che ha avuto tra i protagonisti l’Istituto Idrografico della Marina, in un seminario intitolato “Workshop on Hydrographic”, ove è intervenuto l’Ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone, capo di Stato Maggiore della Marina Militare.

Altri importanti incontri, hanno invece trattato temi, senza dubbio d’attualità, come la resilienza informatica, tanto per citarne uno.

Nel comunicato stampa finale, veniva posto l’accento anche ad altri momenti, non certo di minor importanza:

Tra gli appuntamenti che identificano il valore stesso della settimana spezzina vi è il SEAFUTURE Awards 2021, premio rivolto a laureati, dottorandi e dottori di ricerca provenienti dal mondo accademico italiano, sia civile che militare, che hanno presentato tesi legate allo sviluppo di processi e prodotti nell’ambito delle tecnologie del mare.

Nell’ultima giornata, la presentazione dell’esclusivo progetto della Marina Militare “Tender to Nave Italia”, che prende il nome dall’omonimo brigantino armato a goletta. I progetti educativi realizzati a bordo, seguono un metodo che ha dimostrato nel tempo la sua efficacia: la terapia dell’avventura.

Nave Italia diventa così lo strumento principale per realizzare percorsi riabilitativi indirizzati a giovani marinai speciali, con disabilità cognitive, deficit sensoriali, malattie genetiche, disagio psichico e sociale, nelle varie forme in cui esso si manifesta.”

Questa settima edizione del SeaFuture, come accennavamo all’inizio, ha ben “riempito” e rappresentato quell’importante segmento del sistema “mare” in un evento che ha visto rispettabilissimi numeri, sia in termini di spazi che di visite, e trattato, con autorevolezza, argomenti e tematiche di assoluta attualità.

Il prossimo appuntamento con SeaFuture sarà nel 2023 con l’ottava edizione.

Immagine di Copertina: Pagina Facebook Ufficiale SeaFuture 2021

Daniele Motta

Condividi su

Info Daniele Motta

Classe 1990. E' un Perito e Consulente Navale, riconosciuto SCMS, FEMAS, AIPAM e Ruolo Periti ed Esperti, sia in Italia che all'Estero. Divulgatore e docente specializzato nelle tematiche dell’economia marittima e della normativa applicata al lavoro marittimo, navigazione e assicurazioni marittime. Ha collaborato nella stesura di vari commentari normativi applicati alle normative nazionali, tenendo spesso interventi specialistici in materia navale anche per testate non specializzate. Dal 2015 collabora con varie testate di rilevanza nazionale specializzate nella nautica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Liguria.Today