alimentazione per cani

Le differenti tipologie di alimentazione per cani

(Attenzione: questo articolo contiene comunicazione pubblicitaria)

Al mondo esistono differenti tipologie di alimentazione per cani, e quest’ultime vanno scelte in base alle necessità fisiologiche dell’animale. Per questo, è sempre consigliato informarsi sulle diverse caratteristiche nutrizionali di ogni tipologia di alimentazione.

Ricorda però, che le necessità alimentari del tuo amico a quattro zampe varieranno in base alle sue dimensioni ed all’attività fisica che svolge quotidianamente.

Quindi partiamo dalla vera domanda:

Di cosa ha bisogno il mio cane?

Tenendo conto del fatto che il cane è per natura un animale carnivoro, bisognerà alimentarlo prevalentemente a base di carne/proteine animali. Detto questo ovviamente è consigliato includere nella sua alimentazione anche la frutta e la verdura, in quanto – in natura – sarebbero alimenti che integrerebbe nella sua dieta grazie alle sue stesse prede.

Infatti per poter garantire un’alimentazione variegata ed equilibrata al tuo cane, bisogna fare molta attenzione alle proporzioni tra mangime secco e cibo umido, cercando di equilibrarle raggiungendo così una dieta corretta per il tuo animale.

Ma andiamo più nel dettaglio e cerchiamo di identificare le differenti tipologie di alimentazione per cani:

Il Mangime Secco

alimentazione per cani
Mangime secco

Per quanto riguarda il mangime secco, la prima importantissima caratteristica è che sia di qualità.  In seguito dobbiamo prestare molta attenzione alle percentuali riportate sul pacco.

Ecco un esempio di percentuali abbastanza equilibrate, che potreste trovare sul pacco:

30% – 40% di proteine, 20% di frutta e verdura, 10% – 20% di grassi e oli, basso contenuto di cereali e possibilmente composto da riso. L’1% – 3% di fibre, Omega 3, Omega 6, vitamine del gruppo E, calcio e fosforo.

Ecco invece alcuni elementi che sarebbe meglio NON trovare sulla confezione:

60% di idrati di carbonio, i quali generalmente indicano una scarsa qualità del mangime secco, e carni che contengano collagene.

Un altro elemento da tenere conto è quello delle calorie contenute in 100 g di prodotto, le quali dovrebbero essere in media tra le 200 e le 300 calorie.

Inoltre il mangime secco serve anche ad aiutare a combattere la formazione di tartaro sulla dentatura del vostro cane.

Il Cibo Umido

Il cibo umido essendo di facile masticazione e molto più saporito del mangime secco. Questo fa sì che risulti più appetibile per il nostro animale.

Ma attenzione a non darglielo giornalmente. E’ consigliato, infatti, concederglielo sporadicamente, in quanto ha la metà delle calorie del mangime tradizionale e componenti in percentuali differenti.

Ma quali componenti nutrizionali dovrebbe avere mediamente il cibo umido?

Partiamo dal fatto che è composto per 3/4 di acqua, poi anche questo deve avere un’elevata percentuale di carne e di grassi, presentare una ridotta percentuale di verdura e frutta ed una minima di cereali (possibilmente riso).

Uno dei vantaggi del cibo umido è che la sua ingestione, aiuta il nostro cane a tenersi idratato, minimizzando così il rischio di incappare in possibili infezioni urinarie.

Le Diete Caserecce

Prima di preparare delle diete caserecce per il nostro cane, dobbiamo informarci bene sulle sue necessità nutrizionali e, soprattutto, utilizzare sempre prodotti di alta qualità.

Una delle diete più comuni tra le caserecce è quella Barf, la quale ha come linea guida quella di alimentare il nostro cane, nello stesso modo in cui lui si nutrirebbe in natura, ossia con carne, ossa e uova, tutti da mangiare crudi.

Nonostante questo, alcuni padroni preferiscono prima cucinare questi alimenti al vapore od in padella, ovviamente sempre senza alcun condimento.

Ma veniamo ad un esempio di percentuali di composizione di una sana dieta casereccia:

60% di ossa con carne e muscolo annessi, 25% di sola carne, 15% di frutta, verdura, vegetali e uova.

Ma ATTENZIONE!

Se non ci informiamo a dovere sulle necessità alimentari del nostro cane, e non prepariamo una dieta casereccia sana ed equilibrata, potremmo provocare all’animale, carenze che gli potrebbero causare problemi, più o meno gravi, di salute.

Un ulteriore consiglio è quello di variare spesso la dieta,  prestando però sempre molta attenzione alla qualità degli alimenti ed al fabbisogno specifico del nostro amico.

Detto questo vorrei farvi conoscere una realtà alimentare naturale per i nostri amici a quattro zampe, che ho personalmente testato con la mia Nachiko, e che vi consiglio.

“Chiedimi se sono felice” è una Gastronomia Artigianale per Animali, nata a Genova il 21 ottobre 2017, unica nel suo genere in tutta la Liguria. Producono alimenti per cani e gatti artigianalmente, utilizzando solo ingredienti naturali e di ottima qualità, senza aggiunta di additivi, conservanti, glutine e coloranti.

Sono specializzati in carne e pesce essiccati, torte di compleanno e pasti pronti per ogni vostra esigenza. Inoltre troverete ad accogliervi Antonella, una persona di estrema competenza e gentilezza, che saprà aiutarvi nel migliore dei modi, durante la scelta dei giusti alimenti per il vostro animale.

Spero che questo articolo vi sia stato utile per conoscere le differenti tipologie di alimentazione per cani. E  se vorrete raccontarci la vostra esperienza personale sull’argomento, i commenti sono sempre ben accetti.

Vi aspettiamo al prossimo Articolo !!

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info Chiara | Nachiko & co

nachiko&avery
Mi chiamo Chiara ed i miei cani si chiamano Nachiko & Avery, fin da piccola ho sempre avuto la passione per gli animali, soprattutto per i cani. Grazie a loro ho deciso di accrescere la mia cultura cinofila, leggendo libri, partecipando a webinar e collaborando con centri cinofili ed associazioni. Spero con i miei articoli di potervi aiutare a sviluppare le vostre conoscenze sul mondo della cinofilia e degli animali.

Lascia un commento

Liguria.Today