Eccellenza Femminile 2021: campionato al via anche in Liguria

Eccellenza Femminile 2021: campionato al via anche in Liguria

Dopo l’interminabile stop causato dal Covid19, il campionato di Eccellenza Femminile è finalmente ricominciato. Lo spettacolo del calcio femminile ha già regalato le prime emozioni e le ragazze si daranno battaglia fino alla fine della stagione. In palio l’accesso diretto alla Serie C, un traguardo ambito che nessuna società vuole farsi scappare. Nella giornata di ieri, otto delle nove squadre iscritte al torneo sono scese in campo nelle partite seguenti:

          • Albenga 1928 vs Pavia Academy 19111 – 12 ⋅ Stadio Annibale Riva
          • Genoa (squadra B) vs Genova Calcio6 – 0 ⋅ Campo Sportivo G.B. Ferrando Baciccia
          • Superba Calcio vs Sampdoria1 – 1 ⋅ Stadio Felice Ceravolo
          • Vado vs Superba Calcio (B)7 – 0 ⋅ Complesso Sportivo Dagnino
          • Virtus Entella ⋅ a riposo

Abbiamo seguito il match tra la Superba Calcio e la Sampdoria dagli spalti del Ceravolo, avendo la fortuna di poterne raccontare le emozioni e le azioni salienti. In una giornata estremamente ventosa, le ragazze di Enrico Calvi arrivano in zona Lagaccio per sfidare le rivali cittadine. A trenta minuti dall’inizio le ragazze sono in campo per il riscaldamento e già si comincia a percepire la tensione agonistica della gara. Ad assistere alla partita è presente anche Ludovica Mantovani, presidente della Divisione Calcio Femminile della FIGC.

Palleggi, passaggi e qualche schema, così entrambe le formazioni provano a dare spettacolo nonostante gli spalti siano tristemente vuoti. Gli occhi delle giovani atlete brillano di una entusiasmo coinvolgente che aiuta a far comprendere l’importanza di questo ritorno in campo. Forse questo è il posto migliore dove assaporare la vera passione per il calcio, lontano dalle luci e dal frastuono di chiacchiere di calciomercato e continue polemiche tra allenatori.

La partita in pillole

Un avvio in crescendo per la Superba

Sono le 16:00 in punto e la Superba Calcio è già schierata in campo. La metà campo della Samp, invece, è ancora vuota e l’arbitro aspetta impaziente per iniziare. Le blucerchiate escono dagli spogliatoi dopo qualche minuto e si posizionano in prossimità del calcio d’angolo per poi essere raggiunte dalle avversarie. Dopo i saluti scambiati tra le atlete, entrambe le formazioni fanno il loro ingresso sul manto verde in due file parallele. Tutto è pronto per la prima giornata del campionato di Eccellenza femminile 2021.

Le padroni di casa giocano in divisa verde, mentre le ospiti sfoggiano con orgoglio la classica maglietta blu con i colori societari. Alle 16:05 il giudice di gara da il via all’incontro e, sin dai primi minuti, lo scontro infiamma il centrocampo. La Samp prova le prime combinazioni in attacco ma la difesa tiene duro e le centrocampiste della Superba aumentano la pressione sulle avversarie. Il lavoro di intercetto delle giocatrici in verde è eccellente e le blucerchiate fanno fatica nel trovare spazi e costruire l’azione.

Al 7′ minuto, la formazione di Lagaccio si affaccia pericolosamente nell’area doriana. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la numero 16 non riesce ad impattare al meglio di testa, spedendo così il pallone fuori dallo specchio della porta. La Superba resta in attacco e, all’8′, un tiro centrale dell’11 costringe il portiere avversario a rifugiarsi in corner. Dalla bandierina, il numero 2 delle verdi batte direttamente a rete e l’estremo difensore blucerchiato risponde con un super intervento sul primo palo.

La reazione della Sampdoria

La Sampdoria tenta la reazione ma la manovra offensiva viene costantemente neutralizzata dall’asfissiante pressing del centrocampo della Superba. Al 13′, il capitano Matilde Malatesta prova un tiro da fuori area, senza però centrare la porta. Le ragazze di Enrico Calvi provano la costruzione dal basso, affidandosi in attacco alla combinazione tra la numero 5 e la 7, Giada Lopez.

Dal 25′ in poi, le blucerchiate aumentano i giri e la Lopez è protagonista di due ottime occasioni da goal. Al 29′ s’incunea nell’area avversaria ma viene anticipata in uscita bassa dal portiere, mentre al 30′ manca di poco la porta con un potente tiro dalla distanza. Anche la numero 7 avversaria sta disputando una gara di grandissima personalità, tra cross, passaggi intelligenti e tanto sacrificio tra la fascia e la trequarti.

Al 35′, un’immarcabile Lopez sfugge alla difesa della Superba, costringendo la centrale ad un fallo tattico che gli costerà l’ammonizione. Il calcio piazzato del 6 doriano finisce di poco al lato ma la Samp sembra aver preso in mano la partita. Le padroni di casa sono in affanno e concedono il pallino del gioco alle avversarie. Il primo tempo termina con due occasioni sfumate per le blucerchiate, prima con il passaggio fuori misura della 9 per una compagna smarcata e poi con il palo colpito dalla Lopez con un pallonetto al volo che aveva sorpreso il portiere.

Il secondo tempo

Nella ripresa, la Samp continua il pressing e ritrova la compattezza a centrocampo necessaria a creare problemi in fase di costruzione alla Superba Calcio. Tuttavia, gli scambi tra le attaccanti doriane sono ancora troppo imprecisi e non impensieriscono le avversarie. La formazione di Lagaccio è arroccata nella propria metà campo senza riuscire a ripartire. Al 55′, l’entrata in campo della numero 5 per le verdi riporta un pizzico di equilibrio nel match.

Come contromossa, mister Calvi opera una doppia sostituzione (fuori 8 e 9 per 14 e 15) e lancia le sue in avanti approfittando dell’ottimo lavoro in copertura del centrocampo e dei difensori. Al 60′, le blucerchiate vanno vicine al vantaggio con un tiro da fuori che termina di un soffio oltre il palo. Cinque minuti più tardi, l’ingresso del numero 18 della Samp mette ancora più pressione alla squadra padrona di casa.

Nel momento di maggiore difficoltà, la 10 della Superba, Sheila Famà, s’incunea nell’area avversaria e centra l’incrocio dei pali con un tiro incredibile. Il rimbalzo arriva a Ilaria Lopez che, a porta vuota, porta in vantaggio la sua squadra con un tap-in vincente. E’ il 67′ e la Samp si trova a dover inseguire. La reazione non si fa attendere e, due minuti più tardi, Matilde Malatesta sfiora il goal in tuffo di testa sugli sviluppi di un corner. Al 71′, il capitano ci riprova su punizione dal limite ma il tiro sorvola di pochi centimetri la traversa.

Le blucerchiate alla ricerca del pareggio

La Superba Calcio ritrova solidità a centrocampo ma non riesce a liberarsi dalla pressione avversaria. Al 75′, una centrocampista della formazione casalinga tenta il tiro da 50 metri costringendo il portiere blucerchiato ad allungarsi verso l’incrocio dei pali. Al 77′, il tecnico della formazione in verde sostituisce tre delle sue giocatrice in modo da portare freschezza in campo (fuori 2, 7, 11 per 15, 9 e 14). In questa fase conclusiva, il terreno da gioco viene illuminato dai primi timidi raggi di sole della giornata e anche il vento sembra finalmente placarsi.

Dalla panchina della formazione di Lagaccio s’intravede l”allenatore sbracciarsi al limite dell’area tecnica. “Non lasciamoci schiacciare, proviamo ad uscire”, urla alle sue nel tentativo di risvegliarle dal torpore in cui sembrano sprofondate. Al 79′, Giada Lopez semina il panico tra i difensori della Superba, trova uno spazio, si coordina ed esplode un rasoterra ad incrociare. L’estremo difensore si fa trovare pronto e devia il pallone in allungo. Ottimo anche il lavoro della difesa che segue la traiettoria della respinta e in scivolata nega il tap-in alle blucerchiate.

Gli ultimi folli minuti di gioco

Un minuto più tardi, mister Calvi chiama la sostituzione. Al posto della numero 5 entra la 18, Alessia Baghino, una delle outsider del gruppo chiamata a dare una mano alla squadra con la sua esperienza. Al 41′, la Superba ha l’occasione per chiudere la partita con il numero 9 che ruba palla a centrocampo e s’invola verso la porta avversaria dopo aver superato la difesa alta della Samp. Nel momento decisivo, la subentrata si allunga troppo la sfera dando al portiere la possibilità di respingere con i piedi la minaccia.

Al 43′ la calciatrice ha l’occasione per rifarsi ma spedisce altro da ottima posizione. Le ospiti cercano in tutti i modi la rimonta ma nei momenti decisivi manca la freddezza necessaria a trovare il goal. L’arbitro segnala 4 minuti di recupero e la Superba Calcio si arrocca nella propria area di rigore.

E’ il 91’30” e la Sampdoria batte un calcio d’angolo che la difesa spedisce nuovamente fuori. Il successivo corner viene allontanato dal grande anticipo del portiere ma il pallone capita dalle parti di Giada Lopez che, con un pallonetto al volo sopraffino da fuori area, regala alla propria squadra un meritatissimo pareggio. Il caso ha voluto che i due goal dell’incontro fossero segnati dalle sorelle Lopez, entrambe fondamentali per le loro squadre. Finisce dunque 1 – 1 la prima giornata dell’Eccellenza femminile ed ambedue le formazioni guadagnano un preziosissimo punto in classifica nell’attesa delle partite di domenica prossima.

Alessandro Gargiulo

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di Liguria.Today è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono Liguria.Today, il Vostro quotidiano online sulla Liguria.

Lascia un commento

Liguria.Today