Il Cannone

“Il Cannone”, l’ultimo CD della violinista Francesca Dego: un omaggio a Paganini

Questa mattina a Palazzo Tursi, Francesca Dego ha presentato in prima mondiale il suo ultimo CD “Il Cannone”, inciso per la Chandos con il Guarneri del Gesù.

“Il Cannone”, questo il titolo, è un omaggio a Paganini e al suo strumento, che suonò tutta la vita e che legò poi alla sua città.

La presentazione, organizzata in collaborazione con gli Amici di Paganini di Genova è stata trasmessa in streaming con una platea nazionale e internazionale.

“Il Cannone non è solo uno strumento unico perché è appartenuto a Niccolò Paganini. È anche uno dei violini più straordinari che siano mai stati costruiti”, ha commentato così la Dego, una tra i giovani violinisti più richiesti sulla scena musicale internazionale.

“Questo evento”– ha sottolineato Roberto Iovino, presidente dell’associazione Amici di Paganini“si inserisce in un rapporto sempre più stretto di collaborazione che l’associazione e Genova vogliono realizzare con Francesca Dego la quale, nell’ottobre prossimo, terrà una masterclass nell’ambito del Paganini Genova Festival.

Il prossimo mese di ottobre, del resto, sarà interamente consacrato a Paganini, dal momento che il Festival farà da festosa cornice al Premio Paganini giunto quest’anno alla sua 56esima edizione”.

Chi è Francesca Dego

Francesca Dego è tra i giovani violinisti più richiesti sulla scena musicale internazionale. Ha recentemente inciso il suo primo disco con l’etichetta Chandos, onorando l’eredità di Niccolò Paganini con una registrazione di opere ispirate al grande violinista ed eseguite sul
suo violino, il leggendario “Cannone”.

Le sue precedenti pubblicazioni includono il suo acclamato primo disco di concerti di Paganini ed Ermanno Wolf-Ferrari insieme alla City of Birmingham Symphony Orchestra e Daniele Rustioni nel 2017.

Nata a Lecco da genitori italo-americani, si esibisce sin da giovanissima con le più grandi orchestre, tra cui la Auckland Philharmonia, la Gürzenich Orchestra di Colonia e la Hallé, per citarne solo alcune. Vive a Londra e suona un prezioso violino di Francesco Ruggeri (Cremona
1697).

La sua carriera internazionale le ha permesso di lavorare a fianco di grandi direttori come Karen Durgaryan, Christopher Franklin, Paul Goodwin e molti altri. Molto attiva anche nella musica da camera, collabora con artisti del calibro di Salvatore Accardo, Mahan Esfahani, Bruno Giuranna, Piers Lane, Jan Lisiecki, e Mischa Maisky.

Francesca è vincitrice di numerosi concorsi nazionali e internazionali e nel 2008 si è distinta per essere stata la prima donna italiana premiata al rinomato Concorso Paganini.

È stata selezionata per esibirsi come solista ai concerti della Giornata della Memoria 2014 e 2015 a Roma, trasmessi in mondovisione dalla RAI.

Nel giugno 2014 si è esibita al Teatro Municipal di Rio de Janeiro in occasione dell’apertura dei Mondiali di calcio in Brasile.

Ottobre 2021 dedicato a Paganini

Il prossimo mese di ottobre sarà interamente consacrato a Paganini. Sono infatti in cantiere una serie di iniziative che offriranno agli appassionati molteplici occasioni per avvicinarsi al grande artista genovese.

Dal 15 al 24 ottobre si svolgerà la 56° edizione del prestigioso Concorso Internazionale di violino “Premio Paganini”.

Il 3 ottobre prenderà invece il via il “Paganini Genova Festival“, che avrà una ricca anteprima nel mese di settembre con concerti in delegazione e in regione.

Beatrice Dagnino

 

Condividi su

Info La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Liguria.Today