Torre Piloti di Genova

Nuova Torre Piloti di Genova: assegnato l’incarico di ricostruzione di uno dei simboli più delicati della città

C’è chi aspetta il 25 per scartare i regali sotto l’albero e chi invece li apre già alla Vigilia.

E’ stato così per il raggruppamento di CIMOLAI Spa, SPARTACUS Srl e ICAM srl, per le quali Babbo Natale è arrivato con qualche ora di anticipo.

Più precisamente alle 11 di questa mattina, quando sono state aperte le buste per la gara d’appalto per la ricostruzione della Torre Piloti di Genova e hanno scoperto di essersi aggiudicate l’incarico.

7 Maggio 2013: crolla la Torre Piloti di Genova. Una grave ferita nel Cuore della Superba.

Quello della Torre Piloti è un tema delicato per Genova. Per la città è infatti impossibile dimenticare la tragedia svoltasi nel Porto – suo cuore pulsante – che costò la vita a 9 persone.

La sera del 7 maggio 2013, la nave “Jolly Nero” del gruppo Messina impegnata nelle manovre di uscita dal Porto con destinazione Napoli  perde il controllo dei suoi movimenti e urta la Torre Piloti facendola crollare.

Immediati furono i soccorsi di Vigili del Fuoco, personale del 118, Guardia di Finanza e Guardia Costiera, che però riuscirono a estrarre vivi dalle macerie solamente quattro persone. Le ricerche dei dispersi proseguirono anche il giorno seguente ma ebbero un triste esito.

Quel 7 maggio è ormai entrato nel cuore e nella mente della città. Anzi, le è entrato sotto la pelle, come un tatuaggio indelebile.

Una nuova cicatrice per La Superba.

Torre Piloti di Genova: dopo la tragedia, le indagini e il processo.

Nel registro degli indagati vennero subito inseriti il comandante della Jolly Nero, Roberto Paoloni, e il pilota Antonio Anfossi.

Successivamente si aggiunsero anche Andrea Gais, presidente del gruppo Messina, il primo ufficiale Lorenzo Repetto, il direttore di macchina Franco Giammoro, e il terzo ufficiale Cristina Vaccaro, presenti sulla nave al momento dell’incidente.

Sulla tragedia della Torre Piloti di Genova vennero aperti due filoni di inchiesta: uno a carico dei progettisti e collaudatori della torre e l’altro nei confronti della Capitaneria di Porto e Autorità Portuale.

Le sentenze del Tribunale di Genova arrivarono il 17 maggio 2017: 10 anni per il comandante Paoloni, otto anni e sette mesi per Repetto, sette per Giammoro e quattro anni e due mesi ad Anfossi.

Altre sette condanne furono poi emesse dall’altro filone d’inchiesta che vedeva indagati alcuni membri del Consorzio autonomo del Porto di Genova, del Consiglio Superiore dei lavori pubblici e della Capitaneria di Porto.

La Torre Piloti risorge dalle ceneri come l’araba fenice.

A sette anni di distanza dalla tragedia, lo scorso novembre, l’Autorità di sistema portuale ha pubblicato sul proprio sito un documento di gara relativa alla presentazione delle manifestazioni di interesse per la realizzazione della nuova Torre Piloti del Porto di Genova.

Nel documento del progetto, valutato poco più di 17 milioni di euro per 720 giorni di lavoro, Palazzo San Giorgio specificava che la nuova struttura sarebbe sorta nell’area delle Riparazioni navali, vicino al Padiglione Blu della Fiera.

Per presentare le candidature c’era tempo fino al 23 novembre.

Una volta pervenute, si è attivata una procedura “ad invito” per i dieci operatori economici che hanno formulato una manifestazione d’interesse idonea e dimostrato di possedere i requisiti richiesti per la partecipazione alla gara.

L’esito finale si è saputo oggi, alla Vigilia di un Natale che definire strano è quanto mai riduttivo. Ad assicurarsi l’incarico è stato infatti il raggruppamento composto da CIMOLAI Spa, SPARTACUS Srl e ICAM srl.

Una vittoria meritata?

Cosa c’è di strano? vi starete chiedendo. Apparentemente nulla.

Se non che – a noi di Liguria.Today – sembra una coincidenza piuttosto curiosa la scelta di affidare proprio a questo raggruppamento – di cui fa parte Cimolai Spa – l’incarico della ricostruzione della nuova Torre Piloti.

Il colosso friulano dell’acciaio, infatti, non solo in passato ha fatto spesso parlare di sé in termini decisamente poco lusinghieri (incidenti sul lavoro, evasione fiscale, tirocini sospetti, etc…) ma recentemente aveva anche partecipato – senza successo – alla gara di appalto per la ricostruzione del nuovo Ponte San Giorgio, rinunciando poi a presentare ricorso per esserne stato escluso.

Nuova Torre Piloti di Genova: il progetto.

La nuova Torre Piloti di Genova, contrariamente alle disposizioni iniziali, sarà situata nello spigolo nord/ovest della Darsena Nautica.

Lo stelo sorgerà su un’isola artificiale fondata su pali, mentre il corpo fabbrica destinato ai locali dormitori e locali tecnici sarà costruito sulla banchina nord della darsena.

La scelta dell’area è stata definita tramite un processo di condivisione tra Autorità Portuale, Capitaneria di Porto e Corpo Piloti valutando attentamente i parametri di sicurezza, visibilità e disponibilità immediata.

Tale posizione è stata ritenuta ammissibile dallo studio di urto nave sviluppato da Cetena, società con sede a Genova controllata da Fincantieri.

Che però specifica la necessità di realizzare una barriera di protezione attorno alla nuova costruzione, così da scongiurare il rischio di collisioni con la nuova struttura da parte di qualche yacht ormeggiato.

Qui sotto riportiamo la Relazione Introduttiva al Progetto, la Relazione Architettonica e i disegni tecnici della nuova Torre Piloti di Genova.

RELAZIONE INTRODUTTIVA AL PROGETTO

Relazione Architettonica

Planimetria Generale

Sezione Generale

PLANIMETRIA STATO DI PROGETTO PONTILE M2 E SEZIONI TIPO

Piante Piano Terra e Primo

Corpo Servizi – Sezioni Dettaglio

Prospetto Sud

Prospetto Est

 

La Redazione di Liguria.Today

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di Liguria.Today è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono Liguria.Today, il Vostro quotidiano online sulla Liguria.

Lascia un commento

Liguria.Today