Seguici su google news
rifiuti speciali e pericolosi

Sequestrate 33 tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi nel porto di Savona

Insospettiti da un insolito incremento di bisarche all’imbarco di Savona, la Guardia di Finanza ha intensificato i controlli per risalirne all’origine.

Dai controlli effettuati durante l’operazione, condotta dalla Guardia di Finanza di Savona e dalla Agenzia delle Dogane, è emerso un traffico di rifiuti speciali e pericolosi.

La merce, proveniente dal Centro Europa, era diretta verso il Medio Oriente ed era opportunatamente nascosta all’interno di furgoni caricati poi sulle bisarche.

A insospettire ulteriormente i finanzieri che effettuavano i controlli, il fatto che i portelloni di carico fossero quasi tutti chiusi con lucchetti e alcune serrature delle portiere addirittura saldate.

I furgoni contenevano motori e targhe di autovetture, verosimilmente rubate in altri Stati, e altro materiale diretto in Libia e Libano.

L’operazione ha portato al sequestro di 33 tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi e al sequestro di 21 veicoli utilizzati per il trasporto e l’occultamento del materiale.

Denunciati gli autisti, di nazionalità lituana, bosniaca e serba, per traffico illecito di rifiuti e per ricettazione.

foto by ansa.it
Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info La Redazione

La Redazione di Liguria.Today è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono Liguria.Today, il Vostro quotidiano online sulla Liguria.

Lascia un commento

Liguria.Today