cacciati militanti lega

Militanti della Lega cacciati da un banchetto autorizzato. Vandalismo di manifesti elettorali in tutta la città

Doppio episodio di intolleranza oggi a Genova contro la Lega di Matteo Salvini.

Al Carmine sono stati cacciati via alcuni militanti del partito che avevano organizzato un banchetto elettorale autorizzato dal Comune.

Abbiamo dovuto sgomberare il nostro banchetto in fretta e furiaha dichiarato Andrea Carratù, presidente del Municipio Centro Est. “Sotto la minaccia di un gruppo di sedicenti democratici che tra gli insulti hanno intimato ai nostri militanti di andarsene perché, a loro dire, la piazza della storica parrocchia di Don Andrea Gallo non poteva ospitarci“.

Mi rendo conto – ha continuato Carratù – che siamo in campagna elettorale e che i toni siano accesi, ma Genova e il suo centro storico non meritano di essere ostaggio di violenti, che si comportano come veri mafiosi: sbandierano slogan di “pace e bene”, ma non sanno neppure dove stanno di casa questi valori“.

Nella notte sono stati strappati diversi manifesti della Lega in giro per la città. Anche alcuni manifesti di Fratelli di Italia sono stati divelti. E sui social girano le foto dei supporter di questi partiti che denunciano questo gesto antidemocratico nei confronti di chi ha pagato per portare avanti la propria campagna elettorale.

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di Liguria.Today è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono Liguria.Today, il Vostro quotidiano online sulla Liguria.

Lascia un commento

Liguria.Today