Seguici su google news
La Liguria non si ferma

La Liguria non si ferma. Nasce il Comitato “Salviamo Genova e la Liguria”

Il Comitato “Salviamo Genova e la Liguria” riunisce tutte le associazioni di categoria del mondo produttivo, dei servizi e del commercio della Liguria che non si ferma: come ci si è riusciti a metterle insieme?

In una regione come la nostra, dove Tizio parla con Caio, avere una mobilitazione così compatta ha del miracoloso e c’è voluta tutta la frustrazione che le parole della Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti De Micheli hanno suscitato i giorni scorsi.

Parole che volevano essere di incoraggiamento per la città ma che hanno avuto come risultato un compattamento delle associazioni di categoria, ed ora stanno dando i primi risultati con l’istituzione di un gruppo di lavoro Mit-Comitato.

Questo gruppo è finalizzato a individuare: le modalità di misurazione del danno procurato dall’isolamento forzato che la Liguria ha subito a causa dei lavori autostradali di questi mesi, la sua quantificazione e l’erogazione degli indennizzi che avverrà da parte di Autostrade per l’Italia.

Facciamo un passo indietro, quando, in piena quarantena, si stava delineando un’estate in cui i viaggi all’estero sarebbero stati pochi o nulli: la Lombardia e il Piemonte, esasperati da mesi di lock down, avrebbero invaso le coste liguri, il loro mare più vicino. Inoltre la promessa del nuovo ponte inaugurato durante l’estate, e la ripartenza dell’economia e di tutto il tessuto produttivo, avrebbero dato nuova aria al porto e all’economia ligure. Era questa l’immagine che i Liguri si erano fatti dell’estate 2020. Invece…

Ci sono state diverse aziende pubbliche e private che sono state un valido esempio di questa Liguria che non si è mai fermata, proprio in previsione dell’apertura estiva. 

Aziende come AMT, azienda del trasporto pubblico Genovese, che ha dato fin da subito esempio di come sanificare gli spazi pubblici in sicurezza, o  AMIU, l’Azienda Multiservizi e d’Igiene Urbana della città Metropolitana, e ASTer, ad esempio, l’azienda partecipata del Comune di Genova che realizza gli interventi di manutenzione nella città, che ha lavorato ininterrottamente proprio per garantire una giusta ripartenza.

Sui social e sul sito dell’azienda ASTer, gestiti in maniera efficace dall’agenzia di comunicazione M&R, troviamo le foto e gli articoli che raccontano (ecco che diamo una nuova e giusta luce alla parola narrazione)  una città deserta, con i suoi parchi vuoti, le strade incredibilmente prive di traffico.

In questa città privata dei suoi cittadini, raccontano i social,  ASTer ha: rifatto la segnaletica orizzontale in tutte quelle zone della città ad alto traffico, ha asfaltato, messo i tavoli nuovi nei parchi e ri-seminato i prati, oltre che cambiato le lampadine nelle gallerie. Ha preparato al meglio la città, in previsione della prossima e agognata riapertura, così come farebbe il buon padre (e la buona madre) di famiglia.

Allo stesso modo la ricostruzione del Ponte ricostruzione che ha del miracoloso in Italia – è stata narrata per tutto il periodo della quarantena: ogni progresso, ogni intoppo, ogni passo, ogni commento che il nostro sindaco Marco Bucci ha fatto sull’argomento  è stato seguito dai cittadini sui social, sui giornali. Insomma comunicato correttamente e correttamente compreso dalla popolazione.

L’errore di narrazione è stato quindi un errore di comunicazione da parte di chi doveva gestirla.

Sarebbe stata una narrazione triste sapere che avremmo trovato la Liguria isolata alla fine del lock down. Ma i Liguri sono gente tosta, come si evince dal modo in cui gestiscono le emergenze, e la giornata del 3 agosto – con l’inaugurazione del nuovo Ponte – ne è la conferma.

 

Arianna Musso

Condividi su
Spazi pubblicitari Liguria.Today

Info La Redazione

La redazione di LiguriaToday
La Redazione di Liguria.Today è formata da persone di ogni dove, genere e età, e diversa provenienza culturale e professionale. Un gruppo eterogeneo e colorato di professionisti che, per passione e con passione, ogni giorno rendono Liguria.Today, il Vostro quotidiano online sulla Liguria.

Lascia un commento

Liguria.Today