Treni della Liguria presi d’assalto: impossibile mantenere le norme di sicurezza anti-Covid

 

Se da una parte si festeggia il “zero contagi” in Liguria, annunciato qualche giorno fa dal Presidente della Regione Giovanni Toti, sorge preoccupazione per quello che si sta verificando sui treni regionali.

A causa dei disagi autostradali (che rendono quasi impossibile raggiungere la riviera in auto) i convogli liguri vengono presi d’assalto da cittadini e turisti. Treni regionali stipati, nessun distanziamento sociale, passeggeri senza mascherine anche a causa del caldo, e nessun controllo.

Domenica l’ultimo episodio sul treno delle 19:33 proveniente da Savona e diretto a Genova Brignole. Persone in piedi nei corridoi, alcune sedute una sopra l’altra.

Il treno era così pieno che è stato impossibile per il capotreno passare da un vagone all’altro e che non ha potuto fare altro che segnalare la situazione. Peraltro, la polizia ferroviaria ha spiegato di non poter intervenire in questi casi. Sui regionali non esiste infatti la prenotazione del posto e non ci sono controlli sul numero massimo di persone a bordo.

Foto by ANSA

Condividi su

Info La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Liguria.Today